Gli acquerelli di Nicolas Tolmachev, romantici e carichi di erotismo

0
23


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Nicolas Tolmachev è un giovane artista ucraino classe 1993, uno di quelli che sin da bambini manifestano un talento innato per l’Arte, dapprima dilettandosi con la scultura, poi con il disegno per approdare, infine all’acquerello dove pare abbia trovato la sua più autentica dimensione. E’ con questa tecnica infatti che riesce a creare un universo figurativo dolce-amaro ispirato al Romanticismo e al Simbolismo con una potenza visita molto cruda e diretta, spesso provocatoria, sempre sarcastica.

Studente della Facoltà di Graphic Design e Advertising presso la State Academy of Culture and Arts, autodidatta, ha uno stile tutto suo: dolce e brutale allo stesso tempo, con una forte carica d’erotismo. Eppure, pare sia stato da sempre ispirato da artisti classici come Sandro Botticelli, Giovanni Battista Tiepolo, Antoine Watteau e dalla pittura del XVIII – inizi XIX secolo. Così come da Gustav Klimt e Henri Toulouse-Lautrec. Oggi Nicolas crede che l’arte contemporanea non abbia uno stile unitario o delle correnti ben precise, e che ogni artista può trovare il proprio stile unico per esprimere i propri pensieri.

La sua visione del mondo e il suo universo artistico si presentano quindi come un mix di stili del ‘900 uniti ad un’estetica provocante, dalla grande potenza visiva, cruda e diretta, spesso quasi oscena: le sue dame si radono i peli sotto le ascelle mentre i suoi angeli urinano in un cespuglio e i suoi putti si baciano appassionatamente.

Nonostante tutto i suoi acquarelli rimangono opere delicate e fugaci, dai tratti leggeri e morbidi anche se brutali e sarcastici: a guardarli bene hanno tutti dei dettagli inquietanti.

Nicolas Tolmachev ha sicuramente un talento raro, i suoi dipinti racchiudono sfaccettature non solo di correnti artistiche diverse, ma anche di tematiche che sembrerebbero non potersi incontrare mai.

Da un lato la malinconia, una sensazione agrodolce che come un velo cupo avvolge i suoi pallidi disegni, caratterizzati dall’uso degli acquerelli che, appunto, contribuiscono alla creazione di un’atmosfera onirica, indefinita, triste. Dall’altro, la provocazione, l’ironia, la rivoluzione, l’accostare simbologie che in un primo istante strappano un sorriso stupito o imbarazzato, ma in un secondo momento inducono a pensare, a scoprire significati nascosti e complessi.

I suoi lavori colpiscono in quanto classici e nello stesso tempo fuori da ogni schema, romantici e carichi di erotismo, brillanti nella loro malinconia, tristi e sarcastici insieme. I suoi uomini e le sue donne sono eterei ma imperfetti, ritratti in azioni crude e lontane dal candore angelico che li avvolge. La sessualità ricopre poi un ruolo fondamentale non solo per i numerosi ritratti di nudo, ma anche per le relazioni ritratte senza gabbie o limiti, oltre il genere, oltre l’orientamento. I corpi dell’artista, spesso maschili, si avvolgono in un abbraccio o si completano con ironia, lasciando chi guarda spiazzato di fronte a dei dipinti che provocano sensazioni stridenti ma sorprendenti.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.