Ars, “collegato” torna in Commissione, Lupo: “Maggioranza divisa”

0
26


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Rinviato in Commissione Bilancio il disegno di legge sul cosiddetto “collegato” alla Finanziaria. Il presidente dell’Ars, Gianfranco Micciche’, ha convocato la conferenza dei capigruppo. A proporre il rinvio, approvato in Aula, e’ stato il capogruppo del PD, Giuseppe Lupo. La sua proposta e’ stata accolta da Giancarlo Cancelleri, esponente del Movimento 5 Stelle. Al momento della votazione, infatti, i pentastellati hanno votato a favore. I deputati di Forza Italia erano in gran parte fuori dall’aula e quelli dell’Udc hanno votato in ordine sparso.

“Ho registrato la volonta’ del Parlamento che ha deciso di rimandare in Commissione Bilancio il ‘collegato’. In conferenza dei capigruppo abbiamo chiesto alla Commissione bilancio di velocizzare l’iter quanto piu’ possibile”. Cosi’ il presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Micciche’, a margine dei lavori d’aula.

“Proseguiamo a lavorare domani, incardinando due disegni di legge – ha proseguito Micciche’ -. Poi continueremo a discutere le mozioni che sono state presentate. Domani sara’ convocata una conferenza dei capigruppo, allargata ai presidenti delle Commissioni, a cui chiederemo di velocizzare la trattazione dei disegni di legge, per portarli in Aula”.

La capogruppo all’Ars Valentina Zafarana spiega in questo modo il voto del M5S per rispedire in commissione il collegato alla Finanziaria:”Basta, chiudiamo questa eterna sessione di Bilancio e torniamo a dare risposte ai siciliani. Per troppo tempo quest’aula e’ stata paralizzata dai giochetti di questa inesistente maggioranza, mentre la Sicilia e’ in attesa di risposte. Siamo stanchi di essere additati come fannulloni. Noi ci siamo sempre, chi chiede perche’ finora si e’ fatto pochissimo, prego si rivolga a Musumeci”.

“Un disegno di legge inutile – afferma la deputata – tenuto in piedi solo per accontentare gli appetiti di qualcuno e non certo dei siciliani. Un ddl che ha bloccato quest’aula con ripetuti rinvii motivati solo dalla mancanza di numeri da parte della maggioranza, che ha posticipato la votazione del testo per paura di andare sotto. Ogni giorno andiamo nei territori a raccogliere le istanze della gente per portarle in aula, ma abbiamo le mani legate, visto che qui si’ e’ lavorato col contagocce. E lo ripeto, per colpe non certo da addebitare a noi”. “A Musumeci e alla sua maggioranza – conclude la deputata – chiediamo di cambiare passo. Subito. E con noi lo chiedono i siciliani che ci hanno chiamati a rappresentarli dentro questo Parlamento”.

IL presidente del gruppo parlamentare Pd all’Ars Giuseppe Lupo mira al bersaglio grosso:.”E’ evidente che la maggioranza si e’ spaccata in due come una mela e non ha piu’ una linea politica condivisa. Gli interventi contrapposti dei principali gruppi parlamentari di maggioranza in Aula con il capogruppo di Forza Italia che ha chiesto di rinviare i lavori mentre quello di Diventera’ Bellissima sosteneva la necessita’ di andare avanti – prosegue Lupo – sono la prova di una maggioranza che si e’ sciolta come neve al sole. E’ indispensabile – continua – che il presidente Musumeci chiarisca come andare avanti. Intanto, la conferenza dei capigruppo – conclude il parlamentare PD – approvi adesso un programma di lavori parlamentari che tenga conto delle priorita’ per lo sviluppo e il lavoro”.(ITALPRESS)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.