Tajani e Miccichè sommano entrambe tre cariche. Può essere di parte il Presidente del Parlamento?

0
5


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Antonio Tajani somma tre cariche: Presidente del Parlamento europeo, vice Presidente del Partito Popolare Europeo e coordinatore di Forza Italia, il “vice” di Silvio Berlusconi di fatto. Gianfranco Miccichè somma anche lui tre cariche: Presidente dell’Assemblea regionale siciliana, commissario di Forza Italia in Sicilia ed eurodeputato, grazie alle dimissioni di Salvo Pugliese, eletto sindaco di Catania.

Qualche giorno fa Antonio Tajani ha spiegato, nella qualità di rappresentante del suo partito e della sua area politica (Forza Italia e Partito popolare europeo), che le sanzioni all’Ungheria di Orban sono sbagliate, perché verrebbe inflitto un trattamento discriminatorio verso quel Paese. Sarebbero state condonate tante scorrettezze ad altri paesi, non solo a proposito dei migranti, perché colpire Orban (l’Ungheria è accusata di avere introdotto una legislazione autoritaria)? La difesa d’ufficio (politico) di Tajani è stata molto attenta e ben congegnata, ma del tutto illogica rispetto alle richieste del governo italiano, che vorrebbe essere aiutato nell’accoglienza dei migranti. Tajani predica bene e razzola male, insomma. Se assolve chi non vuole prendersi nemmeno la più piccola parte di profughi, come fa a lamentarsi che l’Italia è stata lasciata sola?

Gianfranco Miccichè di recente si è esibito in un attacco frontale contro il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, cui non ha risparmiato nemmeno epiteti sgradevoli. Salvini è un alleato-avversario del suo partito, Forza Italia, e le sue invettive stanno dentro un rapporto ambiguo e, sotto certi aspetti, incomprensibile, con la Lega.

Miccichè parla come rappresentante del suo partito o come Presidente dell’Ars, quando si reca al molo di Levante per dare testimonianza di solidarietà verso i migranti, “detenuti” sulla nave della Guardia Costiera?

Sono numerosi gli episodi in cui Miccichè esprime, legittimamente, il suo punto di vista nelle vicende politiche ed istituzionali, talché diventa pressocché impossibile sapere a che titolo parla. Come uomo delle istituzioni, al di sopra delle parti, e quindi a nome di tutti, oppure come responsabile regionale azzurro?

Non è una questione di lana caprina, come si dice in questi casi, perché la carica istituzionale impone il rispetto del ruolo. Chi l’assume, sa di dovere rappresentare il pensiero di tutti, non il proprio.

La diga al fiume di dichiarazioni di parte e, talvolta, assai impegnative, è crollata. Sarebbe interessante, per esempio, sapere il tenore ed i contenuti delle relazioni che Miccichè intrattiene con il governatore, Nello Musumeci, se cioè affrontano solo temi istituzionali, strategie comuni all’organo legislativo ed all’esecutivo, o questioni molto più politiche, essendo entrambi, leader dei partiti di riferimento.

E’ vero che anche il Presidente regionale avrebbe l’obbligo di rappresentare tutti i siciliani, ma è pur sempre capo di un esecutivo, che dispone di una maggioranza (di parte), e quindi le sue iniziative, parole, provvedimenti, scelte, possono essere considerate, tutto sommato, fisiologiche all’appartenenza di un’area politica che ha ricevuto dagli elettori il mandato di governare in un certo modo.

Per il Presidente dell’Assemblea, Miccichè, e il Presidente del Parlamento europeo, Tajani, questa parziale giustificazione non può essere accampata. Stare al vertice di una istituzione, da arbitro, è cosa ben diversa.

E’ un dato di fatto che la sensibilità dei rappresentanti delle istituzioni, rispetto all’obbligo di dar conto all’intero organo di quel che dice e fa, si è molto abbassata. Addebitare, tuttavia, solo a Tajani e Miccichè, questa “scorrettezza” formale sarebbe sbagliato. Nessuno contesta il comportamento dei due presidenti, dall’opposizione, segno che ormai è entrata nella prassi la scorrettezza istituzionale.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.