Miccichè si emoziona alla vista di Cuffaro all’Ars. E i 5Stelle si arrabbiano

0
2


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“C’e’ chi ha detto che gli vengono i brividi al pensiero che Toto’ Cuffaro rientra a Palazzo dei Normanni. A me pure, pero’ mi vengono brividi di emozione e di affetto nei suoi confronti. Quindi, aspetto che arrivi per poterlo abbracciare“. Cosi’ all’Italpress il presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Micciche’, in merito alla presenza dell’ex governatore della Regione Siciliana, Toto’ Cuffaro, atteso  ad un convegno sui detenuti, che si tiene alla Sala Piersanti Mattarella di Palazzo dei Normanni. Cuffaro ha scontato una condanna per favoreggiamento alla mafia. Il convegno che vede la sua presenza, ha il patrocinio gratuito dell’Ars.

La nota di Italpress suscita una facile profezia: le parole del Presidente dell’Ars subiranno i commenti  di chi, invece, non è affatto emozionato, anzi è arrabbiato, perché non avrebbe voluto Cuffaro, relatore in un convegno all’Ars, nell’ex Salone degli Specchi, rinominato Sala Piersanti Mattarella. Posizioni agli antipodi, insomma. E un eccesso di zelo in entrambe le parti. Nessun pubblicitario avrebbe potuto fare di meglio per accendere i riflettori sull’evento promosso da quel volpone di Vincenzo Figuccia (il tema del convegno è la condizione carceraria, e Cuffaro è stato invitato ad intervenire…come persona informata dei fatti).

I “contras” – pentastellati – hanno organizzato un sit in, Miccichè ha fatto la sua parte, enfatizzando la presenza dell’ex Presidente della Regione, del quale non fu proprio una “spalla” durante la sua prima esperienza al vertice dell’Ars.

Ci sono tante buone ragioni per emozionarsi in Sicilia, e tante pure per i sit in di protesta. La politica ha le sue priorità. Che non sono le nostre. grazie a Dio

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.