La Sicilia che c’è e viene ignorata. Quel volto che non c’è e cerchiamo sempre

0
26


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Palermo, Agrigento, Cinisi, Gela, San Vito Lo Capo: la Sicilia che incontro nel tour che compio per presentare il mio libro (“Operazione Lure, Come la Sicilia divenne uno Stato americano”, Editore Navarra), è diversa da quella che racconto ogni giorno nella mia attività di cronista: ama i libri e gli autori, partecipa alle iniziative culturali. E’ una Sicilia in cui le donne sono molto presenti e contano di più. Competenza, curiosità, voglia di esserci. Misuro, dunque, ogni giorno, la distanza che corre fra la Sicilia che racconto – con le notizie che vengono dalle agenzie, dalle istituzioni, dalla politica – e quella che incontro, sorprendendomi ogni volta.

Confesso di stare anche facendo una esperienza irripetibile. Ho scoperto di cercare fra la gente che ascolta, sempre lo stesso volto, pur sapendo di non poterlo trovare. Mi chiedo, perciò, quanto poco conti la ragione. Se avesse il sopravvento, non mi permetterebbe di indagare i volti dei presenti. Di ciò non mi dolgo, anzi. Quando finirò di cercare quel volto, dovrò rinunciare a quella parte di me che mi regala ciò che non ho.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.