L’anoressia della sinistra, Belzebù, e le bocche di fuoco dei vulcani siciliani

0
580


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Gli estimatori di Pierluigi Bersani sono tanti e si trovano ovunque. Prima ancora che un uomo politico, l’ex segretario Pd, è considerato uomo dabbene, affabile, pacifico e dotato di intelligente ironia. Come si fa a dimenticare Crozza-Bersani, la coppia meglio assortita del teatrino della politica, senza provare il languorino dei gourmier della politica? Credo che quel sette per cento che continua ad amare i partiti sia influenzato proprio dall’attore e dall’ex segretario del Pd che viaggiano in coppia.

Sono in tanti perciò che si arrovellano per spiegarsi l’atto di forza di Bersani, la sua uscita dal partito per il quale fino a qualche anno fa diceva: “da qui non mi manda via nessuno”, o qualcosa di simile. Secondo una vulgata che sa di leggenda, l’ammaina bandiera del buonismo bersaniano sarebbe stata agevolata da Massimo D’Alema, che viene descritto, con scarsa fantasia, come il più titolato erede di Belzebù, l’Andreotti di sinistra, insomma.

Le arti mefistofeliche del leader Massimo avrebbero piegato il pacione Pierluigi al punto da convincerlo dell’utilità dello strappo e, soprattutto, di una svolta “contro natura” caratteriale.

Crozza ha perduto il suo personaggio migliore e il Pd un uomo equilibrato di buona statura. Occorre farsene una ragione, suggerisco agli estimatori (lo scrivente è fra questi). Cosa fatta, capo a…, comunque.

I segnali dell’abbandono sono arrivati dalla Sicilia, non scordiamocelo, quando Bersani, sotto l’egida della Federazione Pd di Siracusa, è andato a persuadere i dem aretusei, e non solo, che la cosa più giusta da fare, era voltare le spalle alla riforma costituzionale voluta dal suo partito. L’ex segretario che si mette di traverso, pubblicamente, per perorare la sconfitta del Pd, era una cosa mai vista nella storia politica italiana. Più che le arti mefistofeliche di Belzebù, sono semmai le bocche di fuoco dei vulcani siciliani, dove, secondo la leggenda venivano gettate le anime dei miscredenti, ad avere cambiato i connotati a Bersani. Oppure, molto più semplicemente, devono avere confidato ad un orecchi, a Bersani naturalmente, che la Sicilia era contendibile. Vero e falso: vero al riguardo del referendum falso al riguardo del Pd, diventato più renziano di prima.

A farci ricordare il blitz di Bersani ha provveduto, di recente, l’onorevole Lafrangia, uno degli scissionisti, che si è lamentato ad alta voce del fatto che il Pd avesse aggiunto una “R” al suo brand, trasformandosi in PDR, il partito di Renzi. Lafrangia ha scoperto la carta vetrata, dovrebbe piuttosto prendere atto di non avere i riflessi pronti, visto che se le cose stanno così come lui le descrive, rammaricandosene, qualche domanda sul ruolo esercitato affinché ciò accadesse, dovrebbe farsela, e magari in fretta.

Cosa pensava che succedesse il day after della scissione, se non quello che lui declina con il cuore gonfio di tristezza?

La nascita della nuova formazione politica di sinistra, che infoltisce di un’altra isola l’arcipelago più permaloso della politica nazionale, ancora una volta viene concepita da persone sensibili. Se non si scalda il cuore, loro sbattono la porta e a causa del rinculo si fanno del male da soli.

La sindrome che li colpisce assomiglia all’anoressia, che trova terreno fertile, appunto, negli spiriti sensibili e dotati. Sono belle persone che si guardano allo specchio e si vedono brutte, come se avessero nella testa uno specchio deformante, così rinunciano ad alimentarsi fino a fare emergere nettamente la struttura scheletrica (da vivi), che naturalmente fa sparire le virtù estetiche. Ed è proprio quando scompare la bellezza che loro ritengono di avere conquistato l’Everest.

Sensibili, intelligenti e distruttivi.

C’è chi ci lascia la pelle e chi rimane segnata tutta la vita. A noi pare che la stessa fine facciano le idee di queste persone sensibili che si vedono brutte a causa delle cattive compagnie e regalano ciò che hanno costruito proprio alle cattive compagnie. Come si fa a capirli?

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.