Modica, botte alla figlia, lega al letto la moglie e minaccia i Carabinieri

0
3


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Picchia la moglie e la figlia e minaccia i Carabinieri. In carcere per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, e’ finito A.A., bracciante agricolo di Grammichele. L’incubo delle due donne era iniziato domenica pomeriggio in un camper, nel quale stavano trascorrendo qualche giorno di ferie al mare, parcheggiato nella piazzetta Michelangelo di Marina di Modica.

I militari sono stati informati da alcuni cittadini che stavano assistendo alla furia violenta dell’uomo, che al culmine di una lite aveva brutalmente malmenato la moglie e la figlia minorenne, procurando loro delle lesioni.

La lite era nata perche’ l’uomo non aveva acconsentito alla figlia di uscire dal camper per fare una passeggiata con alcuni giovani conosciuti in vacanza a Marina, e la moglie aveva tentato di intercedere per permettere alla figlia di incontrare gli amici. L’uomo, quindi, aveva preso una canna di legno ed aveva iniziato a percuotere la donna e la ragazzina, ed aveva anche legato al letto con delle manette la donna, alla violenza stava facendo assistere anche gli altri figli minorenni.(Italpress)

(Foto d’archivio)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.