Gela, al largo di Bulala, ritrovati sui fondali antichi reperti archologici

0
2
L'antico bacile d'acqua impiegato per finalità religiose riemerso a Gela


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

In seguito ad una complessa operazione di recupero, prolungatasi per oltre cinque ore nelle acque antistanti la contrada di “Bulala”, nel Comune di Gela, la Soprintendenza regionale del Mare con l’ausilio della Guardia Costiera e di un’imbarcazione del Gruppo Ormeggiatori e Barcaioli di Gela, hanno riportato alla luce alcuni importanti reperti storici.
L’individuazione dei beni e’ avvenuta nei giorni scorsi, grazie ad una segnalazione del sommozzatore gelese Franco Cassarino, che poi ha anche partecipato all’odierna operazione di recupero.
Insieme ad una decina di bacini, recipienti da cucina di eta’ presumibilmente arcaica, dalle acque gelesi e’ emerso anche un “louterion”, un antico bacile d’acqua impiegato per finalita’ religiose del diametro di circa 1mt., ancora perfettamente integro e riconducibile al VI secolo a.C..
I reperti saranno sottoposti a specifici studi e trattamenti chimici, per poterne attribuire un’esatta collocazione storica.
(ITALPRESS).

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.