Casa d’appuntamenti “finta”: bambole e bamboli “simil-umani” per clienti veri. Un successo

0
3


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

E’ nata la prima casa d’appuntamento “finta” in Italia. E’ stata esportata dalla Catalogna a quanto pare, e non ha niente di virtuale: i clienti possono appartarsi con bambole dalle fattezze molto umane. Non c’è niente in carne ed ossa, ma le bambole inanimate sarebbero così simili alla realtà da riscuotere successo. Almeno è questo ciò che dicono i promotori dell’iniziativa, trasformatasi in breve tempo in un business.

La casa d’appuntamenti si chiama “centro Lumidolls”. Vernissage il 3 settembre nella città di Torino, promettono la società catalana creatrice del bordello finto quanto il socio torinese, senza però riferire una sola parola sull’ubicazione della “casa”. Top secret, finora.

il prossimo 3 settembre 2018 in un luogo che per il momento è ancora top secret.
“Offriamo una vasta gamma di servizi e ci adattiamo alle esigenze dei nostri clienti in uno spazio ludico-sessuale totalmente sicuro e completamente legale – assicurano i manager-. Abbiamo tutte le autorizzazioni e stiamo lavorando per ultimare il locale per l’inaugurazione”.

C’è un solo precedente, a Barcellona, capitale della Catalogna. La casa torinese è la terza, dopo Barcellona e Mosca. La prima di queste strutture ha aperto a Barcellona, dove si trova appunto la casa madre. Quella di Torino sarà la terza dopo quella aperta, dove è stata visitata da molti clienti.

Il centro Lumidolls” potrà essere frequentato fd da uomini, donne, coppie etero, coppie gay, gruppi, comitive per addii al celibato o nubilato.

Le tariffe? 80 euro per mezz’ora, 100 per un’ora, 180 per due ore. Trattandosi di bambole, le tariffe sono salate, Però…

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.