Acquarius, nave Medici senza frontiere, salva 141 migranti al largo coste libiche

0
4


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Aquarius, la nave di soccorso gestita in  collaborazione da Sos Mediterranee e Medici Senza Frontiere (Msf)  salpata il primo agosto da da Marsiglia dopo uno scalo prolungato nel  porto francese, oggi ha compiuto due operazioni di salvataggio nelle  acque internazionali a largo delle coste libiche, mettendo in salvo in tutto 141 persone. Lo rende noto su Twitter la Ong che sottolinea di  aver “informato il Centro di Coordinamento Congiunto di Soccorso  (JRCC) libico e tutte le altre autorità marittime competenti”.        “Con in totale 141 persone salvate ora a bordo, Aquarius rimarrà in  zona ricerca e soccorso attenta a ogni altra eventuale imbarcazione in difficoltà”, prosegue l’ultimo tweet dopo aver informato di aver  “completato un secondo salvataggio oggi, una barca di legno  sovraffollata con 116 uomini, donne e bambini, tra cui 67 minori non  accompagnati, per lo più da Somalia ed Eritrea”.

L’operazione è avvenuta, si specifica, “in acque internazionali a 24  miglia dalla costa della Libia, a nord di Abu Kammash”. Alcune ore  prima, sempre su Twitter, aveva dato la notizia del soccorso dato ad  “un’imbarcazione di legno con 25 persone a bordo, tra cui 6 donne, in  acque internazionali a 26 miglia dalla costa libica, a nord di  Zuwarah”.        (Ses/AdnKronos)

(Foto d’archivio, nave Acquarius)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.