Pietraperzia, parenti serpenti: lite fratelli, finisce a pistolettate

0
14


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Gli agenti della polizia di Stato hanno arrestato per tentato omicidio, minaccia aggravata, porto e detenzione illegale di armi da sparo, ricettazione e per esplosioni pericolose Christian Arnone, 20 anni, di Pietraperzia, in provincia di Enna. Il giovane, secondo una ricostruzione degli investigatori, avrebbe litigato per futili motivi con la compagna. Ed il fratello dell’indagato, che abita nella casa accanto, sentendo i lamenti della cognata, e percependoli come particolarmente disperati rispetto alle altre volte, e’ cosi’ intervenuto nel tentativo di riappacificare gli animi. Ma tra i due fratelli si e’ scatenata una furibonda lite.

Dopo insulti e qualche schiaffo, Christian Arnone si sarebbe allontanato per prendere una pistola, che teneva nascosta. Ritornato nell’abitazione, ha notato il fratello affacciato ad un balcone. Cosi’, evidentemente infastidito dalla precedente “intromissione” nella lite con la propria compagna, ha esploso un primo colpo in aria e poi un altro all’indirizzo del fratello, urlando “Ti ammazzo stavolta!”, ma mancandolo. Poi si e’ dato alla fuga. Sul luogo della sparatoria sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato, che hanno trovato i parenti, sconvolti e terrorizzati. Presente anche la moglie del fratello minacciato, all’ottavo mese di gravidanza.

La donna, in seguito al forte spavento, e’ stata costretta a recarsi in ospedale per accertamenti medici. I poliziotti hanno avviato le ricerche dell’indagato che hanno arrestato. Non e’ stata ancora ritrovata la pistola. L’indagato e’ stato accompagnato presso la casa circondariale di Enna. (ITALPRESS)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.