Sciopero fame del senatore Faraone, per i disabili

0
25


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Sciopero della fame per il senatore del Pd, Davide Faraone. Una protesta a oltranza che scatterà alla  mezzanotte di oggi contro “l’assurda e scandalosa vicenda delle somme  mai erogate dalla Regione siciliana ai disabili gravissimi”. Un tema,  che spiega il democratico sul suo blog, non può avere colore politico.

“Non c’entra la politica, non c’entra un partito, quando si parla di  diritti e di torti si sta da una parte o dall’altra senza guardare al  colore della maglietta – scrive -. Ricordate la questione? Un anno fa  fece notizia grazie a Pif, a un tweet di Jovanotti. Dopo un anno, e  con una legge approvata e con le somme già disponibili, migliaia di  disabili aspettano ancora i soldi. Non per andare in vacanza, sia  chiaro”.

“La legge c’è e dice che le somme ai disabili devono essere erogate  mensilmente e che le modalità, i tempi e gli importi devono essere  stabiliti con direttiva unica della Regione – dice ancora Faraone -.  Ma ogni Asp (e in Sicilia sono nove) è una repubblica autonoma,  interpreta e regolamenta la sofferenza come meglio crede. Ad oggi c’è  chi paga solo alcuni mesi del 2018, chi li paga tutti tranne il 2017 e chi poi non paga proprio e chiede altra documentazione. Burocrazia,  carta bollata, ricorsi. Un caos che riguarda tra l’altro le somme  spettanti sino ad aprile 2018. Perché poi si dovrà attendere un nuovo  decreto del presidente della Regione, con altri tempi, altre modalità, altri importi e ulteriori differenziate azioni delle singole Asp.  Altro giro altra corsa. E mentre per i disabili gravissimi è caos, per i gravi è tutto fermo. Anche per loro nella legge erano previste  azioni a supporto, ma di queste nemmeno l’ombra. Vanno abolite le nove Asp e va realizzata un’unica Azienda sanitaria regionale – conclude  Faraone -. Eliminiamo poltrone e soprattutto rendiamo il nostro  sistema sanitario più snello, più funzionale, orientato ai cittadini e non ai dirigenti”.

L’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza ha diffuso sull’argomento una nota ufficiale. . “Noto che si sta procedendo ormai in tutta la Sicilia ai mandati di liquidazione dell’assegno per i disabili gravissimi da parte delle Asp, scrive, ma ancora oggi rilevo alcune incongruenze e qualche ritardo. Per tale ragione ho scritto ai dirigenti generali dell’assessorato avviando un monitoraggio da compiersi entro 5 giorni, preavvisando le Asp che la mancata esecuzione prioritaria di questo obiettivo comportera’ l’avvio del procedimento di decadenza per i commissari”.

“Mi spiace – prosegue Razza – che su questo tema qualcuno non perda l’occasione di polemizzare, anche con iniziative sensazionalistiche. Il nostro dovere, anzitutto nei confronti delle famiglie, e’ lavorare in silenzio. Non ci interessa altro”. (ITALPRESS)  (Loc/AdnKronos)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.