Palermo, le magliette rosse al Liceo Savarino, un caso nazionale

0
3


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
A Palermo tutti i componenti della commissione intera di maturità presso il Liceo Scientifico Santi Savarino si sono presentati agli esami di maturità in maglietta rossa. La scelta dei docenti ha avuto una vasta eco, specie sui social, nei post ci sono dissensi e consensi in egual misura. Una guerra all’arma bianca, soprattutto fra coloro che hanno messo nel mirino i prof. C’è chi addirittura ha chiesto il loro licenziamento in tronco, e chi li ha gratificati di epiteti ed insulti, talvolta assai pesanti. Un caso nazionale, insomma. Gianni Alemanno, il segretario del Movimento nazionale per la sovranità (Mns) ha pubblicato un video per denunciare l’accaduto:“Vi sembra logico che a un esame di maturità tutti gli insegnanti si presentino con la maglietta rossa? …Anche in una realtà istituzionale e quindi necessariamente neutrale come un esame di maturità bisogna fare questa esposizione? Dove erano magliette di vari colori quando si trattava di ricordare i terremotati del Centro Italia oppure i tanti drammi del nostro Paese e del mondo? La realtà è che la maglietta rossa non è un atto di umanità o di solidarietà, ma un atto politico di opposizione a questo governo. Legittimo – tutti possono fare quello che vogliono – ma non si può imporre dentro un’aula scolastica. Mi auguro che il ministro dell’istruzione abbia il coraggio di prendere posizione: basta con questa sinistra che strumentalizza tutto e tutti per portare avanti le proprie ideologie, basta con chi non ha rispetto dei valori umani perché li utilizza ai propri fini di potere”, conclude Alemanno.
La difesa dei prof è molto robusta e accorata. Una questione di umanità, rilevano i più. Niente a che vedere con la politica, ma un modo per sollecitare il governo ad atti di solidarietà verso coloro che fuggono dalle guerre e dalla fame.
C’è che ricorda  “il sole della Padania” dipinto nelle scuole lombarde ad iniziativa dei sindaci eletti con la Lega Nord. C’è libertà di indossare qualunque abito, purché decoroso, avverte un altro. “E la scuola è il posto giusto per insegnare l’amore per il prossimo”.
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.