Palermo, Sole, Luna Doc Film Festival. Il programma del 6 luglio

0
10


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

C’è un lavoro lungo un anno e legami che si creano con associazioni e istituzioni, dietro il Sole Luna Doc Film Festival. Così è con Itastra, la scuola Italiana per stranieri che proprio domani, 6 luglio, alle 18,30 presenterà il progetto “Di Terra, di Mare, di Incontri”, un esperimento di narrazione polifonica realizzato con le associazioni Nuvole Incontri d’Arte e Tomo. Insieme: artisti, docenti di italiano e giovani migranti hanno realizzato due libri d’artista serigrafati a mano. Un video racconta questo percorso che in maniera concreta e creativa demolisce la retorica populista sui migranti. Punto di partenza, la scrittura di un testo ispirato a due storie per ragazzi: i viaggi di Gulliver e la Sirenetta. A presentare il progetto saranno Marcello Amoruso, Souleymane Bah, Gaetano Cipolla, Balla Moussa, Koulibaly Youssif, Latif Jaralla, Moustaph Jarju, Igor Scalisi Palminteri, Fabrizio Lupo, Kirolos Kamil Zaher Babawy. La diversità come ricchezza diventa così il leit motiv del progetto. E di diversità, declinata in vario modo, parlano anche i film in concorso. Da Sidney and friends (Scozia e Kenya, 2017, 75’) di Tristan Aitchison, ritratto di un giovane in conflitto con la sua identità di genere che trova riscatto solo quando finalmente incontra un gruppo di amici transessuali a La pureza (Spagna, 2018, 5′) di Pedro Vikingo, che per la prima volta racconta la vita di un gruppo di bambini trans gender, fino a Due terre in una, (Italia, 2017, 40’) di Flaminio Muccio e Chiara Napoli, due giovani registi diplomati al Centro Sperimentale di cinematografia de L’Aquila, che ritrae quattro coppie miste in uno scambio continuo di storia e tradizioni. Allo Spasimo a raccontare i dietro le quinte ci saranno anche i registi che dialogheranno con il pubblico alla fine della proiezione.

I FILM IN CONCORSO. Alle 21, il via alle proiezioni. In Navata, Les Eternels (Belgio, 2017, 75’) dell’affermato regista Pierre-Yves Vandeweerd una storia di vagabondaggio e fuga, ai confini del Nagorno- Karabakh, un’enclave armena in Azerbaigian, mentre in Giardino Sidney and friends (Scozia e Kenya, 2017, 75’) di Tristan Aitchison. Alle 22,30 in Navata MA’OHI NUI, in the heart of the ocean my country lies, (Belgio, 2017, 112’) di Annick Ghijzelings un popolo, sopravvissuto al disastro nucleare, che ha dimenticato la propria lingua, ignora la propria storia e ha perso la connessione con la propria terra e il rapporto con il mondo. Sempre alle 22,30 in Giardino Due terre in una, (Italia, 2017, 40’) di Flaminio Muccio e Chiara Napoli. A seguire quattro dei cortometraggi in concorso, La pureza (Spagna, 2018, 5′) di Pedro Vikingo, Terraform (UK, Indonesia, Netherlands e Singapore, 2017, 5′) di Sil Van Der Woerd & Jorik Dozy, video musicale sul lavoro in miniera, One minute (Giordania e Belgio, 2015, 10′) di Dina Naser sulla questione palestinese e The European dream: Serbia (Spagna, 2018, 18′) di Jaime Alekos sul drammatico viaggio dei migranti in Est Europa. Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, previste le repliche dei film del giorno precedente: di mattina, i film proiettati in Navata e nel pomeriggio, quelli proiettati in Giardino.

L’ARTE. A Palazzo Chiaramonte-Steri continua la performance live di Gianluca Costantini, disegnatore ed attivista per i diritti umani, che già da ieri ha abitato per lunghe ore un luogo di antiche prigionie, le carceri dell’Inquisizione, offrendo di nuovo dignità e voce ai prigionieri di ieri e di oggi, attraverso le sue illustrazioni. Il pubblico potrà incontrarlo e assistere alla creazione dei suoi disegni dalle 10 alle 18 fino al 7 luglio. A Santa Maria dello Spasimo, invece, continua l’installazione dell’artista emergente Martina Melilli, e la proiezione della rassegna di video art Rinegoziare le Identità a cura di Sofia Gotti.

Palermo, 5 luglio

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.