Nave Open Arms a Barcellona: “Salvati 60, ne abbiamo fatti morire 340”

0
13
epa06854495 (FILE) - The NGO Open Arms vessel arriving at Burriana Port in Valencia, Spain, 14 June 2018 (reissued 01 July 2018). According to NGO Open Arms, the vessel is expected to arrive to Barcelona next 04 July 2018, after the Spanish Government authorized their disembark. EPA/Domenech Castello


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“Abbiamo salvato 60 persone, ma ne  abbiamo fatte morire 340”. A dirlo è Oscar Camps, fondatore dell’Ong  Open Arms che oggi ha fatto sbarcare a Barcellona i 60 migranti  salvati sabato a largo della Libia. Mentre la Croce Rossa accoglieva i migranti, due attivisti dell’Ong si sono arrampicati sulla statua di  Cristoforo Colombo che svetta nel porto e, con un gesto dimostrativo,  hanno avvolto attorno ad un braccio del navigatore un giubbotto  salvagente arancione, di quelli usati per il salvataggio in mare.

In una successiva conferenza stampa con la sindaca di Barcellona Ada  Colau, Campos ha denunciato come la necessità di portare i migranti  fino in Spagna con un viaggio in nave di quattro giorni abbia impedito di salvare altre vite. “Ne abbiamo salvati 60, ma ne abbiamo lasciati  morire 340″ – ha affermato, citato da El Mundo – nella zona di  salvataggio ora non c’è nessuna imbarcazione. Malta non fa uscire le  navi umanitarie dai suoi porti. L’Italia non li fa entrare. Violano la legge”. “In mare – ha aggiunto – non ci sono migranti, naviganti o  naufraghi. Noi salviamo vite in pericolo, non migranti in pericolo”.                        (Cif/AdnKronos)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.