Ars, parchi archeologici, Tusa: “Entro l’anno li realizzeremo”

0
9


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Aperta la cinquantatreesima seduta dell’Assemblea Regionale Siciliana. All’ordine del giorno, interrogazioni e interpellanze rubricate con il titolo “Beni culturali e indentita’ siciliana”. E’ presente l’assessore al ramo, Sebastiano Tusa. E’ la seconda volta che, a Sala d’Ercole, e’ in corso il ‘question time’. La scorsa settimana gli argomenti trattati toccavano i settori legati all’assessore all’Agricoltura, Edy Bandiera. La prassi di dedicare, in maniera regolare, un’ora della seduta del martedi’ al ‘question time’ e’ una novita’ della diciasettesima legislatura, stabilita dalla conferenza dei capigruppo e promossa dal presidente dell’Ars, Gianfranco Micciche’.

Analizzata a Sala d’Ercole, durante il ‘question time’ del martedi’, l’interpellanza del Movimento 5 Stelle sull’istituzione del sistema dei parchi archeologici, esposta dal deputato Giancarlo Cancelleri a nome del Movimento 5 Stelle. “La legge 20 del 2000, istitutiva dei parchi archeologici siciliani, e’ inapplicata, tranne che per Agrigento e altri pochi casi. Perche’, per esempio, le aree di Solunto, Segesta e Monte Jato e non sono ancora parchi archeologici? Spero che con il suo assessorato ci sia una rete di parchi archeologici all’avanguardia, considerato che ancora arranchiamo in un settore che potrebbe essere detonante per i flussi turistici”, ha detto il leader pentastellato Cancelleri all’assessore Tusa. L’assessore Sebastiano Tusa ha risposto: “L’esperienza dei parchi archeologici di Agrigento, Naxos e Selinunte dimostra che la legge 20 del 2000 e’ una legge valida. Ai tempi contribuii io stesso al testo della legge. Nella legge del 2000 si prevedono 20 parchi. Io aggiungero’ quello di Pantelleria, cosi’ 21 parchi costituiranno un balzo in avanti verso la valorizzazione del patrimonio. Mi sono posto come obiettivo un parco al mese. i parchi sono gia’ perimetrati, i regolamenti ci sono, si devono solo rivedere. Nel giro di massimo un anno potremo realizzare i parchi in Sicilia. Il sistema dei parchi archeologici costituisce un modello per tutto il Mediterraneo. Il nostro sistema dei parchi e’ stato preso dall’Unesco come modello e poi preso dall’Albania e dai Balcani come esempio”. Alla risposta dell’assessore Tusa il deputato Cancelleri si e’ ritenuto soddisfatto. (ITALPRESS)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.