Controlli straordinari Polizia anti-crimine a Librino

0
7


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Personale della Polizia di Stato, del Commissariato Librino e del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, coadiuvato da personale della Polizia Locale, ha dato luogo a numerosi e diversificati servizi straordinari di controllo del comprensorio territoriale del quartiere di Librino, privilegiando la prevenzione e repressione di reati in genere, delle violazioni al Codice della Strada, delle violazioni al regime delle autorizzazioni per gli esercizi commerciali e degli altri fenomeni d’illegalità evidenti.

In particolare, sono stati istituiti posti di controllo in via Zia Lisa e in via Palermo riportando i seguenti risultati: 34 le persone controllate; 56 i veicoli controllati; 13 i verbali elevati per violazione al C. di S.; 3 per la mancata copertura assicurativa per la responsabilità civile obbligatoria; 2 per il mancato utilizzo del casco protettivo; 1 per guida senza patente perché mai conseguita; 2 per la mancata revisione; 4 per la mancata esibizione di documenti. Per le suddette violazioni si è proceduto a tre sequestri amministrativi di veicoli per la mancanza dell’assicurazione obbligatoria e due fermi amministrativi per guida senza casco. Si è, inoltre, proceduto al controllo di alcuni esercizi commerciali, segnatamente due Bar ed un Chiosco, rispettivamente ubicati in viale Bummacaro, in C.da Volpe e in viale Nitta, sanzionati per occupazione del suolo pubblico senza concessione, mediante la collocazione di tavolini e sedie in plastica per favorire le consumazioni dei clienti. Complessivamente, tra i verbali al C. di S. e quelli elevati nei confronti dei suddetti esercenti, sono state contestate infrazioni per un controvalore pari ad euro 8.500 circa. Nel corso del servizio si è data esecuzione anche a un provvedimento di esecuzione pena, emesso dalla locale Procura della Repubblica, a seguito di Ordinanza emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Catania, nei confronti di Di Blasi Maurizio Santo, classe 1964, in relazione alla pena di anni 2 di reclusione per il reato di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti e psicotrope, commesso in data 11/8/2017.  Di Blasi, dopo gli adempimenti di rito, veniva accompagnato presso la propria abitazione per ivi rimanere ristretto per scontare la parte residua della pena comminata in regime di detenzione domiciliare.  Inoltre, si è proceduto al controllo dia 9 soggetti sottoposti alla detenzione domiciliare.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.