Arrestato dai carabinieri dipendente comunale Cefalù, accusato di peculato

0
13


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

I carabinieri hanno arrestato un dipendente del Comune di Cefalu’, Rosario Battaglia, di 55 anni, addetto alla biglietteria del parco de “La Rocca”, per peculato aggravato. I militari in seguito a diverse segnalazioni su anomalie nella gestione della biglietteria del Parco de “La Rocca”, d’intesa con la Procura di Termini, hanno avviato un’attivita’ d’indagine che ha consentito di fare emergere quotidiani episodi di peculato aggravato commessi dall’infedele dipendente comunale.

L’indagato aveva l’incarico di controllare e nel caso aiutare i turisti per pagare l’ingresso al Parco de “La Rocca” tramite le macchinette automatiche che emettevano il ticket valido per l’accesso e per tale ragione l’amministrazione comunale metteva a sua disposizione delle somme di denaro in monete, al fine di agevolare i turisti nel cambio di banconote. Ma Battaglia, diversamente da quanto previsto, si faceva consegnare direttamente le somme dovute per l’ingresso al Parco (circa 4 euro a persona) ed in cambio non emetteva alcun titolo d’accesso.

I carabinieri, al termine di un prolungato servizio di osservazione, hanno bloccato il dipendente comunale che nel suo turno di servizio si era appropriato di 215 euro. Nel breve periodo in cui e’ stato tenuto sotto controllo, mediante telecamere occultate all’interno e all’esterno della biglietteria, i Carabinieri hanno accertato 279 episodi di peculato aggravato, per un danno all’amministrazione comunale di Cefalu’ di oltre 2.500 euro. L’arrestato, dopo l’udienza di convalida, e’ stato sottoposto agli arresti domiciliari. (ITALPRESS).

(Foto d’archivio)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.