508, si rinnova l’ammiraglia Peugeout

0
12


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

DI ITALPRESS L’ammiraglia Peugeot 508 e’ stata rivista da
cima a fondo. Di uguale a prima e’ rimasto solo il nome, 508
appunto. Come si e’ notato quando sono caduti i veli al Salone di
Ginevra. Arrivera’ sul mercato italiano in ottobre. Ma sono
aperte nelle concessionarie le prenotazioni con prezzi da 30.350 a
48.000 euro negli allestimenti Active, Business, Allure, Gt Line
e in quello a tiratura limitata First Edition. “La previsione e’
di venderne 2.000 unita’ all’anno” ha puntualizzato Giulio Marc
D’Alberton di Peugeot Italia. Forte personalita’ a cominciare dal
frontale e dalla centralita’ del logo del Leone. Sotto il cofano
i motori Euro 6 PureTech turbo a benzina di 1,6 litri da 180 e 225
cv ed i turbodiesel BlueHdi di 1,5 litri con 130 cv, nonche’ il 2
litri da 160 e 180 cv. Tranne che per l’unita’ di potenza piu’
bassa, tutte usufruiscono di serie del cambio automatico ad otto
marce. La versione wagon debuttera’ al prossimo Salone di Parigi,
nel 2019 verra’ proposta una propulsione ibrida plug-in da 225 cv.
Una 508 che e’ l’erede di un modello globale, fabbricato e venduto
anche in Cina. Lancia la sfida alle Audi A4 e A5, alla Bmw Serie
3, alla Mercedes Classe C e all’Alfa Romeo Giulia. “La nuova 508
e’ stata progettata puntando a sovvertire i codici tradizionali
delle berline e a farne un punto di riferimento nel piacere di
guida” ha sottolineato Laurent Blanchet, responsabile prodotto
Peugeot.

508 nasce, per il mercato europeo, a Mulhouse in Alsazia. Lunga
4,75 m (inferiore di 8 cm rispetto a quella attuale) e alta 1,40
propone una linea fluida dove spiccano le superfici vetrate, privi
di cornici sulle porte. Apprezzabile l’ampiezza dell’abitacolo
anche se per accedere occorre una… semi genuflessione.
L’architettura modulare EMP2 ha consentito di ricavare una zona di
carico di 487 litri. Il bagagliaio sembra mimetizzarsi perche’ a
spiccare e’ la fascia nera orizzontale che ospita le luci. Un
ambiente sfizioso e che puo’ essere personalizzato con finiture in
effetto carbonio e in vero legno, nonche’ con rivestimenti in
pelle. L’aspetto e’ hi-tech grazie all’evoluzione del noto
i-Cockpit. In questo caso e’ formato dal display da 12″3 della
strumentazione e da quello capacitivo, da 8 o 10″, del sistema
d’infotainment attraverso il quale si azionano anche le piu’
importanti funzioni della vettura. Il volante va a coprire il
quadro della strumentazione, ostacolandone in parte la
visibilita’. Il che complica leggermente la ricezione delle
indicazioni del navigatore. Il test su strade ed autostrade
francesi l’abbiamo effettuato con il motore BlueHdi da 180 cv
nell’allestimento Gt proposto a 41.150 euro. Consumi nel ciclo
misto da 3,7 a 5,5 litri x 100 km, emissioni di C02 da 98 a 125
gr/km. Le sospensioni attive propongono settaggi vari in funzione
della configurazione della vettura. Una 508 “padrona” dell’asfalto
e reattiva piu’ che mai quando si ricorre alla modalita’ Sport.

Il comfort e’ garantito dall’isolamento dell’abitacolo ed il
feeling di guida sfrutta il rendimento del turbodiesel, con
erogazione sempre interessante (a dispetto di quanti lo stanno
criminalizzando. Un motore ben supportato dalla resa del cambio
automatico ad otto rapporti, integrato anche dai paddles al
volante. Da evidenziare anche il Night Vision che sfrutta una
telecamera a raggi infrarossi per rilevare fino a 250 metri la
presenza di persone, animali od oggetti sulla carreggiata di notte
o in caso di visibilita’ ridotta. Quattro le modalita’ di guida:
Eco, Sport, Comfort e Normale.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.