“Con il cuore fermo, Sicilia”, un film-documentario di Mingozzi al Cinema De Seta

0
13


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

LUMPEN – Il Cinema in testa, in collaborazione con Comune di Palermo – Assessorato alla Cultura Tipografia dell’Università –  presenta:  Il Cinema ritrovato a Palermo 2017/18, Direzione artistica Franco Maresco, venerdì, 29 GIUGNO 2018 ORE 11 al CINEMA DE SETA (Cantieri Culturali alla Zisa – Via Paolo Gili,4 Palermo).

Inchiesta nata da un’idea di Cesare Zavattini, con un efficace commento di Leonardo Sciascia, analizza in profondità i problemi della Sicilia, l’arretratezza economica e culturale, l’analfabetismo, le condizioni di lavoro insostenibili, i fanatismi millenari, la violenza mafiosa. Il fenomeno della mafia, che è il maggiore ostacolo allo sviluppo della regione, analizzato nelle sue ragioni politico-sociali, è visualizzato con una sequenza di scatti fotografici e la ripresa dal vero di fatti delittuosi che hanno segnato la vita di queste terre: l’uccisione sistematica dei sindacalisti, il regolamento dei conti tra mafiosi, le sanguinose faide familiari.

Ha un’origine particolare: nel 1963 Cesare Zavattini volle fare con Gianfranco Mingozzi un film su Danilo Dolci, prodotto da De Laurentiis, ma nel mezzo delle riprese il produttore si tirò indietro; un gruppo di amici finanziò la continuazione dei lavori, ma poiché fu impossibile sbloccare il materiale in mano a De Laurentiis, Mingozzi ricavò Con il cuore fermo, Sicilia che gli fece vincere il Leone d’Oro alla XVII Mostra Internazionale del Documentario di Venezia.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.