Audi Q8, il nuovo volto della famiglia Q

0
15


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

DI ITALPRESS Audi presenta Q8, il SUV piu’ sportivo e
raffinato della Casa degli anelli. Grazie a una lunghezza di 4,99
metri, una larghezza di 2 metri e un’altezza di 1,71 metri, il SUV
coupe’ appare piu’ largo, corto e basso rispetto alla ‘sorella’
Q7. Con un passo di quasi tre metri, Audi Q8 puo’ contare su di un
abitacolo generosamente dimensionato per cinque persone. Lo spazio
a disposizione e’ superiore alle dirette concorrenti. A richiesta,
il divanetto a tre posti e’ regolabile in longitudine. Il
bagagliaio puo’ contare su di una capacita’ di 605 litri,
incrementabile a 1.755 litri abbattendo gli schienali. Il
portellone puo’ essere aperto e chiuso grazie a un comando
elettrico di serie e, a richiesta, con il movimento del piede.
Audi Q8 riprende il nuovo linguaggio stilistico Audi inaugurato
con l’ammiraglia A8. Grazie all’imponente single frame ottagonale,
porta al debutto il nuovo volto della famiglia Q. Sei lamelle
cromate verticali rafforzano l’imponenza della calandra. Un’ampia
maschera, verniciata a richiesta a contrasto, collega il single
frame ai proiettori. L’aggressivita’ del look viene rafforzata dal
prominente spoiler anteriore e dalle grandi prese d’aria.
L’andamento del tetto e’ in stile coupe’, complici le portiere
prive di cornici, e termina con uno spoiler aerodinamico al tetto.
La linea assume uno sviluppo leggermente arcuato sino ai montanti
posteriori inclinati. I blister quattro traggono ispirazione dalla
mitica ur-quattro, mentre i passaruota accolgono cerchi di grandi
dimensioni, sino a 22 pollici. La linea di cintura trasmette
pienamente la tensione sportiva che anima il nuovo SUV e il
dinamismo tipico della trazione integrale permanente quattro.
L’illuminazione e’ affidata ai proiettori a LED di serie,
disponibili a richiesta nella variante a LED Matrix HD. In questo
caso, l’andamento delle luci diurne a carattere digitale e’ per la
prima volta marcatamente tridimensionale. Anche i gruppi ottici
posteriori si avvalgono di una struttura tridimensionale simile e
sono collegati da un’accattivante banda luminosa che, come per
l’iconica Audi ur-quattro, e’ caratterizzata da una superficie di
fondo nera.

Audi e trazione quattro costituiscono un binomio inscindibile;
cio’ vale anche e soprattutto per Q8, il SUV top di gamma del
Marchio. In condizioni ordinarie, il differenziale centrale
meccanico ripartisce la coppia tra avantreno e retrotreno secondo
il rapporto 40:60. All’occorrenza, la maggior parte dei kgm viene
indirizzata verso l’assale che offre una superiore trazione.
Grazie alla generosa altezza dal suolo, sino a un massimo di 254
mm, agli sbalzi ridotti e al sistema di assistenza alla discesa,
Q8 e’ in grado di proseguire la marcia anche la’ dove terminano le
strade asfaltate. I Clienti del SUV coupe’ possono scegliere fra
tre varianti d’assetto. Gli ammortizzatori regolabili sono di
serie. A richiesta sono disponibili le sospensioni pneumatiche
adaptive air suspension con taratura dell’assetto variabile.
Queste sospensioni possono essere regolate in base a quattro setup
mediante il controllo della dinamica di marcia Audi drive select e
consentono di variare sino a 90 mm l’altezza da terra della
vettura. Il rapporto di trasmissione del servosterzo progressivo
(di serie) diviene sempre piu’ diretto con l’aumentare dell’angolo
di sterzata. A richiesta, Audi offre lo sterzo integrale, in grado
di sterzare le ruote posteriori sino a un massimo di 5 gradi. Alle
basse velocita’ le ruote posteriori agiscono in direzione opposta
alle anteriori, a tutto vantaggio dell’agilita’. Alle elevate
velocita’ le ruote anteriori e posteriori sterzano nella medesima
direzione, incrementando la stabilita’. Tutti i motori risultano
potenti e al tempo stesso efficienti grazie alla tecnologia
mild-hybrid (MHEV). Questa integra una batteria agli ioni di litio
e un alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) in una rete di
bordo principale a 48 Volt. In fase di decelerazione l’RSG puo’
recuperare sino a 12 kW di potenza. Grazie alla tecnologia MHEV e’
possibile avanzare a lungo per inerzia a motore spento, mentre il
sistema start/stop e’ attivo sin da 22 km/h.

Elemento centrale dell’abitacolo e’ il display superiore MMI touch
response. Inserito in un’ampia superficie nera, una volta spento
risulta pressoche’ invisibile in virtu’ del look black panel.
Grafiche semplici e facilmente leggibili esprimono visivamente la
precisione tipicamente Audi e l’elevato grado d’integrazione tra
ricercatezza e funzionalita’. Tutti gli elementi si trovano in una
relazione logica reciproca e si armonizzano gli uni agli altri. Il
tunnel centrale, caratterizzato da ampie superfici, e’ espressione
della maestosita’ del nuovo SUV dei quattro anelli. In condizioni
d’oscurita’, l’illuminazione dei profili enfatizza il design degli
interni e retroillumina il badge quattro lavorato al laser,
collocato in corrispondenza del cassetto portaoggetti. A
richiesta, il raffinato abitacolo puo’ essere arricchito dai
sedili con profilo personalizzato, corredabili delle funzioni
ventilazione e massaggio, dal climatizzatore a quattro zone e dal
pacchetto Air Quality con diffusore di fragranze e ionizzatore. Il
sistema di azionamento dei comandi e’ pressoche’ privo di pulsanti
e manopole di regolazione. E’ infatti composto da due ampi display
touch ad alta risoluzione, esempio di digitalizzazione
dell’abitacolo. Il display superiore con diagonale da 10,1 pollici
permette di gestire le funzioni d’infotainment e la navigazione.
Il display inferiore da 8,6 pollici consente di gestire la
climatizzazione, le funzioni comfort e l’immissione dei testi.
Durante l’utilizzo il polso puo’ rimanere comodamente appoggiato
sulla leva del cambio. Il sistema MMI touch response permette di
attivare i comandi in modo veloce e sicuro: quando il dito
richiama una funzione, si percepisce un clic di conferma sia
tattile sia acustico. Il comando vocale riconosce le espressioni
di uso comune e rende Q8 una compagna di viaggio ‘intelligente’.
Il sistema elabora domande e indicazioni vocali secondo due
modalita’: in base alle informazioni memorizzate on-board e
utilizzando le conoscenze ottenute dal cloud. Il conducente puo’
formulare le proprie istruzioni liberamente. Il sistema comprende,
ad esempio, una frase come ‘ho fame’ proponendo i ristoranti nelle
vicinanze. Le informazioni vengono visualizzate mediante la
strumentazione integralmente digitale Audi virtual cockpit. Il
display ad alta risoluzione misura 12,3 pollici e, con il volante
multifunzione, puo’ essere commutato su due differenti
visualizzazioni. A richiesta sara’ disponibile la versione plus,
forte di un terzo layout marcatamente sportivo. L’head-up display,
a integrazione del pacchetto tecnico, proietta le principali
informazioni sul parabrezza; tra queste la mappa dettagliata degli
incroci per la navigazione.

In Germania, Audi Q8 e’ equipaggiata di serie con il sistema di
navigazione MMI plus che utilizza per il trasferimento dati lo
standard LTE Advanced e integra un hotspot WLAN. La navigazione
propone suggerimenti intelligenti per le destinazioni in base ai
tragitti effettuati, tenendo conto delle esperienze precedenti e
delle condizioni del traffico, mentre le funzioni Audi connect
conferiscono al sistema una capacita’ previsionale. ‘Informazioni
sulla segnaletica’ e ‘Informazioni sui pericoli’ utilizzano
l’intelligenza collettiva della flotta Audi. Grazie alla chiave
Audi connect, disponibile a richiesta, e’ possibile sbloccare e
bloccare la vettura, nonche’ avviare il motore, utilizzando uno
smartphone Android. Ogni utilizzatore puo’ memorizzare in un
profilo utente sino a 400 parametri preferiti. Con l’app myAudi il
conducente ha la possibilita’ di trasmettere le destinazioni
speciali al sistema di navigazione, eseguire lo streaming dei
brani musicali o trasferire il calendario del device portatile
nell’MMI. A bordo di Audi Q8 anche la telefonia e’ di livello
superiore, sia per le modalita’ d’impiego sia per l’eccezionale
qualita’ del suono e della connessione, complici l’Audi Phone Box
e lo standard LTE Voice over. Da riferimento quanto a raffinatezza
gli impianti audio Bang & Olufsen. La versione top di gamma porta
in dote una gestione tridimensionale del suono simile a una sala
da concerto. Che si debba parcheggiare, viaggiare in citta’ o
affrontare lunghe distanze, Q8 supporta il conducente in ogni
situazione. Ad esempio mediante il sistema di assistenza alla
guida adattivo (adaptive cruise assist), l’efficiency assistant,
il sistema di assistenza agli incroci, gli avvertimenti al cambio
di corsia, la segnalazione d’avvicinamento al cordolo dei
marciapiedi e le telecamere perimetrali. Un ulteriore plus e’
costituito dal (Remote) Parkpilot – disponibile in un secondo
momento – che, con la costante sorveglianza del conducente,
parcheggia il SUV automaticamente nelle aree di sosta ed esegue le
operazioni d’uscita. Prima dell’inizio della manovra, il
conducente puo’ scendere dall’auto e attivare la procedura
mediante l’app myAudi sul proprio smartphone. Logica di
funzionamento analoga per il Remote Garage Pilot che, grazie allo
scanner laser, e’ in grado di avvicinare la vettura alle pareti e
agli ostacoli tipici dei garage; ad esempio le biciclette. Alla
base di queste dotazioni vi e’ un modulo hi-tech Audi, ovvero la
centralina dei sistemi di assistenza alla guida centrale, di
serie, che realizza un’immagine continua dell’ambiente circostante
la vettura. In funzione dell’equipaggiamento, la centralina riceve
i dati da cinque sensori radar, cinque telecamere, dodici sensori
a ultrasuoni e uno scanner laser.

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.