Palermo, “L’Ottocento: La città nuova e i suoi teatri”, di Sandra Proto

0
16


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

 Nell’ambito del ciclo: “Rassegna culturale 2018”, martedì 05 giugno 2018 a Palazzo Ajutamicristo, alle ore 17.00, sarà presentato il volume n.12 della collana “Le Mappe del Tesoro” dal titolo: L’Ottocento: La città nuova e i suoi teatri. L’incontro verrà introdotto dall’arch. Lina Bellanca, Soprintendente per i Beni culturali e ambientali di Palermo. Tratteranno il tema, la curatrice del volume dott.ssa Sandra Proto, funzionario Storico dell’Arte e la prof.ssa arch. Paola Barbera.

Le due maggiori opere pubbliche di Palermo del secondo Ottocento sono due teatri. Nel 1861 la città era una delle più popolose dell’appena sorto Regno d’Italia, inferiore solo a Napoli, di poco, a Milano e a Genova. Necessità urbanistiche e ambizioni di prestigio collettivo delinearono la forma dell’espansione urbana fuori dalle antiche mura in direzione Nord lungo l’asse in cui verranno costruiti il Teatro Massimo e il Politeama. Con la loro mole maestosa, con le grandi piazze in cui sorgono, con l’evoluto livello di progettazione, i due edifici divennero subito simbolo di una città in cui operavano imprenditori di levatura internazionale come i Florio, i Whitaker, gli Ingham, i Pojero e le cui competenza. Oggi restano a testimoniare come una collettività possa riconoscersi in un’idea condivisa di bellezza.

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.