Raciti “morde”, Rubino attacca, è ammutinamento.”105 comitati Partigiani PD”. E nel nisseno…

0
33


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“Sono 105 i comitati dei ‘Partigiani del Pd’ nati, nella sola giornata di oggi, in tutto il territorio della  Sicilia con contatti anche nel resto del Paese. Un vero e proprio  ‘tsunami democratico’ che conferma la serietà della nostra battaglia  politica”. A dirlo è Antonio Rubino, che insieme a Carmelo Greco,  Antonio Ferrante, Salvatore Graziano ieri, durante una conferenza  stampa convocata a Palermo, ha annunciato la nascita del movimento in  dissenso con “il modello padronale del partito”.

“In queste ore stiamo assistendo a tentativi di ‘mettere il cappello’  su di noi: non provateci nemmeno – aggiunge -! A tutte le personalità  del Pd chiediamo di non strumentalizzare la nostra battaglia e di non  offrire storture del nostro pensiero. Il nostro orizzonte presente e  futuro è e resta il Partito democratico. Non cambiano partito, ma  cambiamo il partito. Così come – conclude Rubino – a tutti quelli che  in queste ore ci dicono ‘ma chi ve lo fa fare’ noi diciamo: ‘Per noi,  per questa generazione, ne vale la pena’”.

Siamo all’ammutinamento al vertice del Pd. Rubino, il promotore, infatti è il responsabile dell’organizzazione e fa parte della “cordata” di Antonello Cracolici, che nella composizione delle liste, stavolta, non ha avuto voce in capitolo. Il frondismo contagia. L’area Lumia-Crocetta ha lavorato ai fianchi il PD, promuovendo, direttamente o indirettamente,la vivace protesta nel nisseno, dove “i giovani” hanno deciso di chiudere i circoli e sospendere ogni attività.

Il dissenso ha lambito anche il segretario regionale, secondo dopo Elena Bosco in lista. Fausto Raciti critica la cooptazione che avrebbe guidato la composizione delle liste. Essendo vicino a Orfini, Presidente del partito, la “rivolta” siciliana potrebbe essere partita anche con il nulla osta di Roma. Raciti avrebbe fatto balenare la decisione di dimettersi. Senza precedenti, alla vigilia di una competizione elettorale che potrebbe decidere la stessa sopravvivenza del PD. Ma ormai sono saltate tutte le cautele. Il cannibalismo interno si sta scatenando senza freni. IL bisogno di vendicarsi dell’affronto subìto travolge tutto e tutti.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.