Liu Jo Luxury diventa una joint venture e punta all’estero

0
23


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

 

Di Enrico Terzi

 Liu Jo Luxury, dopo 11 anni, diventerà una joint venture: l’obiettivo comune? Invadere i mercati esteri e rafforzare l’awareness del brand grazie all’internazionalizzazione. Ovvero una delle strategie sempre più spesso considerate obbligatorie nel mondo del fashion.

Ma cos’è Liu Jo Luxury? Si tratta di un noto marchio di orologi e gioielli nato nel 2006 da un accordo fra l’imprenditore Bruno Nardelli e il famoso marchio di moda modenese. Ebbene, dopo 11 anni di successi e di crescita costante, entrambi i protagonisti hanno deciso di dare nuova linfa vitale al brand: Liu Jo Luxury entrerà nei mercati internazionali come joint venture. E lo scopo sarà quello di strutturare un’offerta sempre più variegata e multi-settoriale. Si tratta di un obiettivo reso possibile da un successo sempre più radicato del brand modenese: un marchio di abbigliamento e di accessori famoso in tutto il mondo e venduto anche online su grandi e-commerce come YOOX, dove infatti c’è un’intera sezione dedicata a Liu Jo.

Detto dei programmi futuri per aumentare l’appeal del brand sui mercati oltre confine, qual è invece la storia che contraddistingue questo marchio? Liu Jo nasce nel 1995 a Modena grazie ad un’idea dei fratelli Marchi: è un marchio italianissimo, nonostante il nome un po’ esotico. Ma a cosa è dovuta la scelta del nome “Liu Jo”? Si tratta di una sintesi fra Liu e Jo: il primo è il nomignolo di una ex fidanzata di Marco Marchi, il secondo è il nomignolo dello stesso imprenditore modenese. Questa scelta dettata da un aneddoto giovanile, rappresenta in fondo lo stile dello stesso marchio: alla moda, sempre creativo e originale ma ugualmente in grado di anticipare e di seguire i migliori trend fashion.

Ma le strategie di definizione del brand, vanno oltre l’internalizzazione di Liu Jo Luxury: Marco Marchi, infatti, guarda anche in casa. E nello specifico, in casa del Bologna FC. La partnership fra la società di calcio e Liu Jo è stata rinnovata anche per la stagione 2017-2018: le hostess impiegate allo Stadio Dall’Ara (casa del Bologna calcio) continueranno a vestire Liu Jo durante le partite. E la preziosità di questo marchio traspare dalle divise scelte per l’occasione: creative e distinte da una spiccata attenzione ai dettagli. Ovvero una delle caratteristiche principali di Liu Jo, in gran parte responsabile del successo di questo brand oggi internazionale.

Liu Jo Luxury, dopo 11 anni, diventerà una joint venture: l’obiettivo comune? Invadere i mercati esteri e rafforzare l’awareness del brand grazie all’internazionalizzazione. Ovvero una delle strategie sempre più spesso considerate obbligatorie nel mondo del fashion.

 

Ma cos’è Liu Jo Luxury? Si tratta di un noto marchio di orologi e gioielli nato nel 2006 da un accordo fra l’imprenditore Bruno Nardelli e il famoso marchio di moda modenese. Ebbene, dopo 11 anni di successi e di crescita costante, entrambi i protagonisti hanno deciso di dare nuova linfa vitale al brand: Liu Jo Luxury entrerà nei mercati internazionali come joint venture. E lo scopo sarà quello di strutturare un’offerta sempre più variegata e multi-settoriale. Si tratta di un obiettivo reso possibile da un successo sempre più radicato del brand modenese: un marchio di abbigliamento e di accessori famoso in tutto il mondo e venduto anche online su grandi e-commerce come YOOX, dove infatti c’è un’intera sezione dedicata a Liu Jo.

Detto dei programmi futuri per aumentare l’appeal del brand sui mercati oltre confine, qual è invece la storia che contraddistingue questo marchio? Liu Jo nasce nel 1995 a Modena grazie ad un’idea dei fratelli Marchi: è un marchio italianissimo, nonostante il nome un po’ esotico. Ma a cosa è dovuta la scelta del nome “Liu Jo”? Si tratta di una sintesi fra Liu e Jo: il primo è il nomignolo di una ex fidanzata di Marco Marchi, il secondo è il nomignolo dello stesso imprenditore modenese. Questa scelta dettata da un aneddoto giovanile, rappresenta in fondo lo stile dello stesso marchio: alla moda, sempre creativo e originale ma ugualmente in grado di anticipare e di seguire i migliori trend fashion.

Ma le strategie di definizione del brand, vanno oltre l’internalizzazione di Liu Jo Luxury: Marco Marchi, infatti, guarda anche in casa. E nello specifico, in casa del Bologna FC. La partnership fra la società di calcio e Liu Jo è stata rinnovata anche per la stagione 2017-2018: le hostess impiegate allo Stadio Dall’Ara (casa del Bologna calcio) continueranno a vestire Liu Jo durante le partite. E la preziosità di questo marchio traspare dalle divise scelte per l’occasione: creative e distinte da una spiccata attenzione ai dettagli. Ovvero una delle caratteristiche principali di Liu Jo, in gran parte responsabile del successo di questo brand oggi internazionale.

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.