5 candidati: Crocetta, Fava, Musumeci, Granata, D’Alia

0
1651


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Ora i candidati ufficiali sono quattro. A Nello Musumeci, Claudio Fava e Rosario Crocetta, che hanno annunciato il passo avanti, si è aggiunto Fabio Granata che, a differenza degli altri, non si è autocandidato. Il Fli l’ha deciso su proposta di Carmelo Briguglio e Fabio Granata ha accettato.

Ai quattro candidati bisogna aggiungere Gianpiero D’Alia, che virtualmente potrebbe essere il nome su cui la coalizione di centrosinistra e Udc dovrebbe puntare per Palazzo d’Orleans. Virtualmente, perché l’Udc ha precisato che le candidature vengono dopo il programma. E figuriamoci se non lo sappiamo che i programmi vengono prima. Solo che sappiamo anche quanto valgono, ed è uba tragedia.

D’Alia, peraltro, è molto infastidito dalla pletora di candidature che sta arrivando in cronaca. “Uno schifo”, ha detto. Non ce l’ha con i candidati ma con l’irritualità, l’intempestività. Una volta che si fanno i nomi, ragiona, come si fa a parlare d’altro? E’ un buon motivo, non c’è che dire.

Le candidature, tuttavia, devono superare l’ostacolo più subdolo: le primarie. Il Pdl si è convertito alle primarie e le vuole celebrare entro il mese di luglio, come chiede Angelino Alfano. E Giuseppe Castiglione, il coordinatore del partito in Sicilia, è ben contento di farlo, perché così vince chi è più presente nel teritorio, e lui c’è e come.

Il presidente dell’Ars, Francesco Cascio, non vuole sentire parlare di primarie, al pari di Gianpiero D’Alia e Gianfranco Miccichè. Il leader del Grande Sud lo dice da tempo immemorabile che non ci crede a queste pre-consultazioni. I partiti, a suo avviso, devono assumersi la responsabilità delle scelte da proporre agli elettori. C’è, però un’altra motivazione, che Miccichè omette: come farebbe ad uscirne “vivo” da primarie di coalizione? Impossibile.

Fava e Crocetta farebbero anche loro a meno delle primarie, perché si sono autocandidati e rischiano partecipando di non poterlo più fare, ma potrebbero guadagnarsi il sostegno della coalizione se la spuntano. Ed è per questa ragione che bilanciano costi e benefici, com’è giusto.

Nell’Mpa (e Nuovo Polo), le candidature a questo punto sono due: Massimo Russo per l’Mpa, e Fabio Granata per il Fli. Granata non si mette di traverso sulle primarie, ma suggerisce una strada diversa dal centrodestra per un patto elettorale. La vede difficile un’alleanza con il Pdl dal quale i finiani si sono allontanati per la diversa sensibilità sulle questioni della legalità. Solo dopo la firma di un programma che metta nero su bianco anche su queste questioni, si potrebbe riparlarne.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


1 commento

  1. dimenticavo, crocetta e’ sostenuto dal pd ragusano, caltanissetta, messina , gela ecc. ecc.non e’ piu’ una auto candidatura . spero che altre grandi citta’ siciliani del pd rafforzzino rosario crocetta presidente. come si dice in sicilia:semu a squagghiata da nivi!!!!

  2. non ho niente da ridere su altri candidati ma ,una cosa la devo direeeee, x quella poltrona non infangate la dignita’ dell’avversario!!!! inaccettabile spcialmente da chi vuole la coalizione pd-udc. non ho letto parlare male di crocetta e fare insinuazioni come li fa udc, si udc xche’ d’alia e’ dell’udc.se non ricordo male non e’ coerente con se stesso. non correva x la presidenza. evidentemente ha cambiato idea ma, ripeto rispetto assoluto x altri candidati che, devo dire non sono assaliti come crocetta!!! x noi la scelta giusta x la sicilia e x noi siciliani e’ “crocetta presidente” tutto il centro sinistra deve appoggiare crocetta e’ uno di noi!!!!

  3. Possibile che non ci sia nessuno della società civile e N O N POLITICO che sappia buttare fuori i soliti noti. Dobbiamo morire per forza tra le mani dei vecchi politici che ci hanno portato alla situazione attuale.Pensate davvero che ora abbiano la bacchetta magica? S V E G L I A e non votiamoli più.

  4. IL giusto Presidente della Regione per tutti ,dico tutti i Siciliani è NELLO MUSUMECI. IL Pdl eviti questa pagliacciata delle Primarie perchè hanno dei costi e non servono a nulla. Fate direttamente campagna elettorale in tutta la Sicilia con un programma serio, credibile e fattibile con Nello Musumeci candidato di tutto il Centrodestra allargata a tutti coloro che ci vogliono stare altrimenti con chiunque si vuole candidare si perde. Riflettete bene l’unico che può spuntarla è NELLO MUSUMECI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Sono sinceramente convinto che se questi vecchi politicanti non fanno un passo indietro per dare spazio alle genuine e competenti risorse che ci sono nei loro stessi partiti e’ la fine della Sicilia .Abbiano la consapevolezza che la gente non li sopporta piu’.

  6. D’alia schifato.??? Quale diritto ha di schifassi un uomo dell’udc.??? Abbiate pazienza, i nomi uscti allo scoperto sono candidati autorevoli e seri, proprio perché vengono dalla base e non dalle logiche partitocratiche che riguardano accordi in relazione a governo e sottogoverni. Con tutto il rispetto, l’unica candidatura che il centro destra potrebbe presentare per acquistare credibilità e’ quella di Musimeci. Speriamo fagiano la scelta giusta ..

  7. Vabbé. Siamo a metà giugno.

    Già per metà luglio il numero delle candidature sarà arrivato almeno al doppio.

    Dopodiché, una volta che il Presidente Lombardo avrà dato ufficialmente le dimissioni, si passerà finalmente dalle chiacchiere alle cose serie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.