2014, i film della Cucinotta
e il ritorno di Baudo in tv

0
1022


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Che cosa hanno in comune Maria Grazia Cucinotta e Pippo Baudo? Sono entrambi siciliani, fanno spettacolo – cinema lei, tv lui – e la voglia di fare altro e restare al centro della scena. Sorprendendo sempre.

I due, però, non si sono mai incontrati né sul grande schermo né in un format televisivo. Mai un format insieme. Eppure, quando raccontano l loro storie, la loro voglia di innovare parlano la stessa lingua, e guardano la realtà quasi allo steso modo. Critici, quanto basta; indulgenti, fino a un certo punto.

Il Tempo li ha intervistati insieme, una trovata singolare, e ne ha fato un “siparietto” insolito per un quotidiano d’informazione, ma di sicuro godibile.

“Già nel 1959 – ricorda Pippo Baudo – facevo la televisione. Sessanta anni di tv. Ho visto lo sviluppo della Rai, l’amore che la gente ha dato alla televisione. I vantaggi da un punto di vista culturale che la tv ha rappresentato per lo sviluppo del Paese… Ma questo è un periodo di crisi…”

E qui viene fuori il Baudo severo e critico: “In televisione tutte le innovazioni si sono fermate. Stranamente dal momento in cui la tv non è più stata monopolio ma si è allargata, con la nascita di altre televisioni – digitali e altro – non è migliorato il rapporto con il telespettatore ma è venuta fuori una tv minore, misera dal punto di vista culturale. E il compito che avrebbe adesso la Rai, a partire dal giorno 4 gennaio sarebbe di riprendere questo antico valore che ancora non è morto, avendo questa funzione nevralgica e di spinta per l’Italia».

E la rete, chiede Massimiliano Lenz, autore della intervista “doppia”?

«Internet e il web – spiega Baudo al giornalista – sono arrivati negli ultimi tempi ma la crisi è partita assai prima. Con l’avvento della tv commerciale, che ha squilibrato completamente il rapporto che c’era, diciamo di servizio pubblico. Che aveva delle funzioni pedagogiche, informative ma anche di divertimento. Un giusto collage in modo che la tv crescesse assieme all’Italia. Quando poi vai nelle bancarelle dei mercati, compri un po’ di tutto, anche le cose di cui non hai bisogno e che magari fanno male».

Maria Grazia Cucinotta ha avuto uno startup folgorante, poi ha scelto una pausa di riflessione, come dicono i cronisti politici, ed ha deciso di gettare il cuore oltre l’ostacolo, passando dall’altra parte. Niente regia, ma produzione cinematografica, un’attività difficile in tempo di crisi. I soldi li hanno in pochi e quelli che ce li hanno, li spendono con il contagocce e, forse, non si fidano del cinema.

Molti meno anni di Pippo Baudo, ma lo stesso “coraggio”, tanto da diventare un’eroina nel mondo del cinema. Oggi è impegnata nella produzione di un film, location pugliese, dal titolo «Nomi e Cognomi», che giungerà nelle sale nel 2014.

«La prima cosa che ho fatto – ricorda la bella attrice siciliana – è stato un programma televisivo, diventando subito popolare. La tv serve a promuovere quello che stai facendo, anche nell’ambito cinematografico, è un mezzo di comunicazione importante. Lo abbiamo visto pure coi talent. X Factor, su Sky… La tv ha un potere pazzesco di farti conoscere, darti visibilità e comunicazione. Per questo va usata con estrema intelligenza… C’è chi è più bravo, chi meno, ma alla fine il carisma trionfa. Se lo hai e lo comunichi, arrivi a quello che vuole il pubblico, una persona con cui identificarsi e che faccia sognare. Ed è questo che dobbiamo fare noi che facciamo spettacolo».

E la politica? Pippo Baudo l’ha abitata, ma dall’esterno. E’ stato sfiorato e perfino invitato ad entrare a vele spiegate – gli è stata offerta anche la candidatura alla presidenza della Regione siciliana dal PD – ma ne è rimasto ostinatamente fuori.

“La tv è sempre meglio della politica”, dichiara con decisione Maria Grazia Cucinotta evita «La evito accuratamente da quando sono nata».

Previsioni?

“Il duello cinema & tv si è spostato su televisione & web”, prevede Pippo.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.