Procuratore Lo Voi: “Morace corrompeva tutti, Fazio lo aiutava…”

0
402
Standard Image Banner 728 x 90


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“Le indagini riguardano episodi di corruzione che hanno visto il coinvolgimento di parti della Pubblica Amministrazione e personaggi come l’armatore Ettore Morace. Gli episodi di corruzione sono stati registrati dagli inquirenti sia a livello regionale che nazionale. Secondo quanto afferma il Gip di Palermo,che ha esaminato la nostra richiesta, Morace ha fatto della corruzione una modalita’ quasi ordinaria dei rapporti tra se’ e i pubblici ufficiali con i quali veniva in contatto”. Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Palermo, Francesco Lo Voi, spiegando alla stampa l’operazione “Mare mostrum”.

Presenti all’incontro il procuratore aggiunto Dino Petralia, il colonnello Stefano Russo, alla guida del comando provinciale dei carabinieri di Trapani e il colonnello Antonio Di Stasio, al vertice del comando provinciale di Palermo. “Il deputato regionale Girolamo Fazio – ha spiegato Lo Voi – ha portato avanti gli interessi di Morace. Per questo si puo’ parlare di stabile asservimento esercitato. Fazio ha anche fatto pressioni su un dirigente regionale con varie forme di minacce perche’ aveva revocato un bando per i collegamenti con le isole minori. Fazio ha fatto in modo di boicottare un consulente in ambito regionale, non gradito a Ettore Morace. Fazio ha ottenuto anche in cambio assunzioni nelle imprese di Morace, l’uso permanente di una Mercedes e biglietti sulle varie tratte marittime”.

“Un altro personaggio indagato e’ il dirigente regionale Giuseppe Montalto che ha curato gli interessi di Morace e ha contribuito al blocco di un consulente non ben visto dall’armatore siciliano”, ha spiegato il procuratore della Repubblica di Palermo, Francesco Lo Voi. “Montalto – ha aggiunto Lo Voi – ha ottenuto in cambio la liquidazione di 50 mila euro a favore di una terza persona e la promessa di altri 50 mila camuffandoli sotto una fattura per una operazione inesistente”. (ITALPRESS)

Gli arresti, Ettore Morace e Girolamo Fazio

Il noto armatore, Ettore Morace e il  deputato regionale siciliano Girolamo Fazio, candidato sindaco di  Trapani, oltre a un funzionario regionale, Giuseppe Montalto, erano  stati arrestati dai Carabinieri con l’accusa di corruzione.  L’operazione dei Carabinieri di Palermo e Trapani è i iniziata all’alba. I militari hanno eseguito il provvedimento cautelare  emesso dal Gip del Tribunale di Palermo, su richiesta della locale  Procura della Repubblica.

La moglie del padre dell’armatore Ettore Morace, arrestato all’alba di oggi, per corruzione, è uno degli assessori designati dal candidato sindaco Girolamo ‘Mimmo’Fazio, finito oggi ai domiciliari, sempre per corruzione. Annemarie Collart, di origini olandesi, è la moglie di Vittorio Morace, padre di Ettore e patron del Trapani Calcio.

Ci sarebbero tangenti sui fondi  riguardanti il trasporto marittimo a Trapani al centro dell’inchiesta  che all’alba ha portato in carcere l’armatore Ettore Morace e il  candidato sindaco di Trapani Girolamo Fazio, oltre al funzionario  regionale Giuseppe Montalto. L’operazione è stata coordinata dal Procuratore capo di Palermo Francesco Lo Voi e dall’aggiunto Dino Petralia.  (Ter/AdnKronos)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.