Forum Italpress, Beninati: “Badminton, il successo è arrivato, ci serve popolarità”

1
327
Banner gennaio 2017 Image Banner 728 x 90


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

di Giorgio La Bruzzo (ITALPRESS) – Scuola e testimonial d’eccezione magari del calibro di Nibali e Totti per attirare i giovani e gettare le basi di una crescita che un giorno, chissa’, potrebbe regalare all’Italia la sua prima medaglia olimpica. Carlo Beninati, eletto lo scorso febbraio come successore di Miglietta alla guida della Federazione di badminton, si e’ gia’ rimboccato le maniche. Il 61enne dirigente siciliano sa che quello che piu’ manca al movimento e’ “la visibilita’ anche se tramite le scuole e l’importantissima collaborazione col Miur ci stiamo capillarmente proponendo come attivita’ per i giovani. Ma – ammette nel corso di un forum all’Agenzia Italpress – dal punto di vista mediatico siamo poco conosciuti, si parla di noi solo quando magari riusciamo a qualificare qualcuno alle Olimpiadi per cui ci manca un supporto, un sostegno, per essere piu’ appetibili, piu’ visibili sul territorio”.

La FIba, pero’, non se ne sta con le mani in mano e iniziative come “Racchette di classe” o il progetto “Giovani Duemila20e24” vanno in questa direzione. “Stiamo investendo tantissimo nella specializzazione dei nostri migliori talenti – continua Beninati – Abbiamo un gruppo di 18 persone che frequentano il centro tecnico federale di Milano, dove abbiamo l’unico palazzetto dedicato interamente al badminton, e dal punto di vista tecnico il livello e’ aumentato notevolmente: i risultati che otteniamo in giro per il mondo cominciano ad avere una certa rilevanza come l’argento ottenuto in un torneo internazionale a Cuba o il doppio femminile quasi a medaglia agli Europei juniores”.

Ma per aumentare la diffusione del badminton in Italia serve altro e a Beninati le idee non mancano. “Se ci raffrontiamo a nazioni europee come Francia e Spagna, che non sono al top ma hanno ottenuto risultati importanti, ci manca la diffusione capillare su tutto il territorio. Loro hanno un numero di tesserati tale che dal milione di praticanti e’ logico che vengano fuori i campioni. Noi abbiamo ancora dei numeri bassi, 48 mila tesserati di cui solo 3 mila agonisti, ma nel prossimo quadriennio mi auguro di raddoppiare questi numeri, e’ un compito impegnativo ma alla portata”. E per farlo, “mi piacerebbe utilizzare testimonial conosciuti di altri sport: vorrei vedere giocare Nibali o Campagna a piazza Politeama a Palermo o magari Totti a Roma. E’ un’idea”. Niente proclami ‘olimpici’ pero’.

“Nel 2020 una medaglia e’ improbabile, nel 2024 difficile ma non impossibile. Stiamo insistendo sui giovani e ci vuole tempo, la maturita’ si raggiunge a 28-30 anni e in questo momento l’obiettivo prioritario e realistico e’ la qualificazione olimpica. Poi cercheremo di avere uno o due qualificati che possano competere per medaglie importanti, vogliamo portare i nostri talenti al top a livello europeo e se possibile mondiale. Abbiamo gia’ un ragazzo di 18 anni, il pugliese Fabio Caponio (di Santeramo), che e’ fra i primi 20 nel ranking mondiale e fra i primi 10 in quello europeo. L’attenzione allo sviluppo e alla promozione deve andare di pari passo alla cura dell’alto livello, senza la prima non ci sono basi per la seconda”.

Anche il para-badminton e’ fra le priorita’ di Beninati perche’ “tutte le attivita’ che hanno una valenza di recupero o integrazione sociale ci fanno conoscere da un pubblico maggiore e poi, se dovessimo trovare un campioncino per le Paralimpiadi, non ci tireremmo certo indietro”, sorride il presidente della Fiba. Che in Giovanni Malago’ ha trovato subito un interlocutore importante. “Subito dopo la mia elezione mi ha invitato per vederci, ha voluto sapere quali erano le priorita’ e gli obiettivi della Federazione e quando ho parlato di qualificazione alle Olimpiadi e delle difficolta’ che si sarebbero dovute affrontare mi ha detto: ‘voi progettate, portatemi qualcosa di serio e il Coni vi sosterra”. E’ molto vicino al nostro movimento”, chiosa Beninati. (ITALPRESS).
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.