il valore dell’export alimentare è aumentato dell’83,8%

0
305
Standard Image Banner 728 x 90


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

il food è certamente uno dei patrimoni del Made in Italy più importanti su cui può contare l’export nostrano, come dimostrano anche i dati: tra 2004 e 2014, il valore dell’export alimentare è aumentato dell’83,8%, il doppio rispetto al totale italiano (+46,1%). Nel 2015, grazie anche all’intenso sviluppo delle esportazioni, il settore dell’agroalimentare è cresciuto del 4,6%: una velocità decisamente superiore rispetto all’economia italiana che lo scorso anno ha fatto registrare il primo valore positivo (PIL +0,8%) dopo tre anni negativi. Un trend confermato anche per il 2016, come attesta la crescita delle spedizioni in quest’ambito effettuate da DHL Global Forwarding, aumentate di oltre il 20%.

 

L’80% dell’export italiano è rappresentato da marchi industriali di prestigio e da prodotti a denominazione protetta (Dop, Igp). DHL Global Forwarding, in quanto spedizioniere particolarmente specializzato nel trasporto di food, ha rilevato tratte peculiari del cibo Made in Italy, che finisce nei posti più disparati nel mondo. Il trasporto, se non viene effettuato correttamente, porta a notevoli variazioni di temperatura (anche dell’ordine di 40° C): temperature estreme possono portare alla degradazione/distruzione del prodotto, ovvero ad un danno non solo economico, ma di immagine e fiducia verso l’intera filiera del Made in Italy agroalimentare. Se a Dubai si possono gustare pesche romagnole o a Tokyo autentiche mozzarelle, dunque, è anche grazie alla corretta gestione della spedizione aerea del foo

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


Tourgest_728x90
OfficineDelTurismo_728x90

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.