Fuga nella notte di un prete ubriaco. Due ore di inseguimento e manette

0
634


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Il prete era proprio fuori dalla grazia di Dio, letteralmente. E a fargliela perdere è stato l’alcool, su questo non c’è dubbio. Assumerne in quantità notevole resta la sua principale responsabilità, ma c’è dell’altro, perché l’episodio che l’ha visto protagonista non sarà dimenticato a lungo. E’ stato arrestato, perché guidava la sua vettura con un tasso alcolico cinque volte superiore al consentito, dopo un inseguimento da parte delle volanti della polizia, che per fermarlo hanno dovuto chiudere una strada mettendo le loro vetture di traverso.

L’inseguimento è durato per ben due ore nella notte. Il prete avevauna guida spericolata e riusciva a sfuggire ai poliziotti, che hanno dovuto organizzare la caccia con molti mezzi. Sembrava la scena di un film americano, di quelle che si prendono molti minuti e lasciano gli spettatori in apprensione per le sorti dei protagonisti.

Quando si è trovato in un imbuto dal quale non poteva uscire, il sacerdote, 43enne, ha cercato di forzare il blocco e ha ferito un poliziotto e danneggiato una volante. Avendo perso la grazia di Dio, insomma, ne ha combinate di tutti i colori.

Gli agenti scesi dalle loro vetture per controllare l’automobilista hanno visto l’uomo innestare la marcia e ripartire investendo un poliziotto, colpito alle gambe, e danneggiando una volante. Solo allora gli agenti hanno scoperto che il fuggitivo era un sacerdote.

2Teatro dell’episodio la città di Ferrara. Al prete , ammanettato, sono stati contestati, i reati di lesioni al poliziotto, resistenza, danneggiamento aggravato e, ovviamente, la guida in stato di ebbrezza. Con relativi sequestro patente e confisca auto. Sarà processato per direttissima e, molto probabilmente, i conti con la giustizia saranno salati.

 

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.