Giletti non molla la Sicilia e gli indipendentisti non mollano Giletti

3
7970


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

In una nota del movimento, “Siciliani Liberi” definisce vergognosa la trasmissione della Rai L’Arena sui beni culturali siciliani. Secondo gli indipendentisti siciliani “il vero dato e’ che, per il 2017, la Sicilia dispone di 10 milioni di euro per i propri beni culturali, mentre le altre 19 Regioni, alle quali provvede lo Stato, dispongono di 2 miliardi di euro”, ricordando che “la Sicilia dispone del 40% dei beni culturali in Italia, a sua volta pari a circa i 2/3 di quelli mondiali”.

Nella nota la “denuncia” della trasmissione viene definita “fuorviante”, nascondendo che la Regione e’ privata dei fondi minimi che le consentano di investire in tecnologie, e – laddove possibile o necessario – nelle indennita’ di trasferimento previste per legge e per contratto, anche se “poter licenziare i custodi non e’ il problema dei beni culturali siciliani quanto piuttosto quello di dotare i beni culturali di risorse sufficienti alla loro custodia e valorizzazione”. Non viene negata l’importanza del “ritorno economico o del numero di visitatori”, ma se ne denuncia l’estrema miopia, laddove la cultura e l’arte sono “valori intrinseci, da difendere a prescindere dal ritorno economico”. Secondo “Siciliani Liberi”, “un approccio mercatista del genere condurrebbe alla barbarie dell’Isis, con la chiusura e l’abbandono all’incuria, al vandalismo e al saccheggio di un tesoro unico al mondo”.

Secondo il movimento indipendentista “questa campagna e’ finalizzata in ultimo a spossessare la Sicilia dei propri beni culturali a favore di interessi esterni alla stessa”. Ma e’ la trasmissione piu’ in generale ad essere posta sul banco degli imputati, definita “squilibrata e volgarmente antisiciliana, con venature di malcelato razzismo”; trasmissione “inaccettabile, nelle modalita’ di svolgimento, dove la Sicilia o non e’ invitata o non e’ messa in condizione di parlare serenamente, attraverso la ridicolizzazione degli ospiti, i boatos, la parola tolta, gli interrogatori sommari”. “Siciliani Liberi” conclude la nota sfidando il conduttore ad invitare il presidente del Movimento, Massimo Costa, che “ha qualcosa da raccontare agli italiani tutti sulla Questione Finanziaria siciliana, su ‘quanto sangue succhia l’Italia alla Sicilia’ e sul fatto che nessuno, nel Continente, versa un centesimo per i nostri servizi, che siano i beni culturali o qualsiasi altro comparto”. (ITALPRESS)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


3 Commenti

  1. Massimo Costa sfida Giletti che sicuramente con l’impomatato Davi sono filocrocettiani e quindi può avere anche ragione Costa. Su una cosa ha sicuramente torto e non sfida me quando porta avanti il filo dell’Indipendenza. Vorrei sapere chi dovrebbe dare alla Sicilia l’Indipendenza. A me di sicuro non risponderà…come ha sempre fatto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.