Berlusconi sfotte Alfano, con lui siamo calati 11 punti, poi sono tornato e…

0
1179
ROMA 1 LUGLIO 2011 CONSIGLIO NAZIONALE POPOLO DELLA LIBERTA NELLA FOTO SILVIO BERLUSCONI, ANGELINO ALFANO MINISTRO GRAZIA E GIUSTIZIA FOTO RAVAGLI/INFOPHOTO


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“Avevo lasciato Forza Italia nelle mani di Alfano ed era calato all’11,7%. Sono tornato a fare campagna  elettorale e dopo 21 giorni abbiamo chiuso al 21,7”. Lo ha detto  Silvio Berlusconi alla riunione con i ‘seniores’ azzurri a Villa  Gernetto. Non è solo la memoria allenata dell’ex premier a suscitare il ricordo, ma il bisogno di colpire l’avversario politico, Alfano, nel giorno in cui presenta il suo nuovo partito, Alternativa popolare, che mira a chiamare a raccolta i moderati che non vedono di buon occhio l’alleanza forzista con i lepenisti di Salvini. Assisteremo, dunque, ad una competizione molto accesa fra Berlusconi e l’ex delfino, scaricato per mancanza di “quid”.

“Confido in Strasburgo, ha proseguito, “Ma, se anche per assurdo, non potessi candidarmi, sarò comunque in campo per fare la campagna elettorale. D’altronde neppure Renzi e Grillo sono in Parlamento. I sondaggi dicono che sul referendum ho spostato il 5% a favore del No. Farò la stessa cosa in campagna elettorale, proprio come accadde nel 2013”.

“Rinnovare il nostro Movimento non significa metterci solo giovani. Il futuro è nell’esperienza, nella capacità, nel senso del dovere. Noi candideremo almeno per 1/3
imprenditori, docenti, professionisti, manager che abbiano dimostrato quello che sanno fare. Inoltre, daremo grande spazio ai rappresentanti delle categorie professionali. Faremo un ‘contratto pubblico’ con loro sui progetti di legge da presentare ed approvare, e sui nomi che loro stessi ci indicheranno per essere rappresentati in Parlamento”.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.