Ferrandelli a Miceli: “Dopo anni di opposizione abbracciate Orlando. Come lo spiegate?

2
909


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“Dopo anni di opposizione all’amministrazione Orlando, il segretario provinciale del Pd oggi cambia idea, depone le armi e decide che in questi anni la citta’ e’ stata ben governata e che il suo partito deve fare sponda al sindaco uscente, rinunciando cosi’ ad esprimere un proprio candidato per l’amministrazione della quinta citta’ d’Italia. Tutto, a suo dire, per “stoppare l’avanzata dei grillini o la restaurazione del centro destra””. E’ quanto si legge in una nota di Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco di Palermo. “Ma delle due l’una – aggiunge – o questa citta’ e’ stata mal governata, e allora non si spiega l’appoggio al sindaco uscente o, viceversa, non si spiega l’opposizione e le svariate richieste di dimissioni, in questi anni, da parte dello stesso segretario e del suo partito al sindaco in carica. Ora mi chiedo: se il Pd che appoggia Orlando e’ lo stesso Pd che ha tenuto e tiene in piedi il governo Crocetta – precisa il leader de I Coraggiosi – forse e’ proprio per questo che non riesce a trovare un proprio candidato ed e’ costretto ad appiattirsi, fino a rinunciare alla propria identita’, dietro l’ormai ingombrante figura di un sindaco che per anni ha bistrattato questo partito piu’ di chiunque, al punto di governare in consiglio comunale con i voti del centrodestra, pur di non confrontarsi con il Pd. Non capisco come oggi il Pd possa rimangiarsi anni di attacchi a Orlando. Invece di stare abbarbicato al suo ‘ruoluccio’, Miceli dovrebbe metterci la faccia e candidarsi, cosi’ confrontarsi direttamente con gli elettori, o dimettersi perche’ non e’ piu’ espressione della linea politica e della maggioranza che lo ha espresso. Quando due anni fa mi sono dimesso da deputato regionale in contrasto con il governo Crocetta e con i dirigenti del Partito democratico che pascono al caldo di posti di gabinetto e altri incarichi sulla pelle dei siciliani – continua Ferrandelli – non mi aspettavo certo il loro plauso e sostegno. Ho trovato invece quello di tante elettrici e tanti elettori che hanno apprezzato e condiviso le mie scelte. In questo percorso di aggregazione di forze politiche trasversali, ho sempre tenuto la barra dritta per creare un fronte ampio che, a partire da Palermo, possa chiudere con l’esperienza del governo Crocetta e il gruppo dirigente che lo sostiene e che oggi, in questa partita, e’ al fianco di Orlando”. (ITALPRESS)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


2 Commenti

  1. Beh Ferrandelli lo conoscevo diverso… in un paio di mesi ha bruciato tutto il patrimonio di credibilità che aveva.

    Ci vuole coraggio a parlare del rapporto PD-Orlando, che sarà forzato ma nemmeno più di tanto, per lo meno stanno entrambi dallo stesso lato della barricata, mentre Ferrandelli con Micciché, Romano e Cuffaro non può proprio vedersi…

  2. Ferrandelli critica Meli del PD per avere abbracciato Orlando dopo anni di opposizione, addirittura accettando anche di oscurare il simbolo del partito, ed ha perfettamente ragione. Ma da quale pulpito viene la predica. Ferrandelli abbraccia Miccichè e altri del centro destra dopo essere stato amico di Orlando e candidato del PD contro Miccichè e tutto il centro destra. Le tre C del buon politico e cioè coerenza, capacità e conoscenza non appartengono tutte al politico Ferrandelli . La coerenza non è proprio il suo forte e si comporta come il toro che dice cornuto all’asino. Ma Ferrandelli è un coraggioso e quindi si può permettere tutto solo che gli elettori sono abbastanta attenti da riconoscere tutto questo e comportarsi di conseguenza, facendo anche altre scelte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.