Honda Civic, la World Car alla decima generazione

0
980
2017 Honda Civic
Banner gennaio 2017 Image Banner 728 x 90


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

L’impatto visivo con la decima generazione  della Honda Civic e’ interessante. Il nuovo modello “world car” si  fa notare sin dalle prime immagini. Poi dal vivo ci si rende conto  che l’ulteriore salto di qualita’ premia designer e tecnici. Linee  piu’ spigolose ed aggressive, passaruota pronunciati e le  bocchette anteriori e posteriori che suggeriscono il carattere  sportivo. Arrivera’ sul nostro mercato il 18 e 19 marzo con un  prezzo d’attacco di 22.500 euro (se si sceglie la versione Comfort  con il motore VTEC 1.0, mentre si arriva a 29.900 euro con il top  di gamma. Civic nasce su una piattaforma piu’ lunga e piu’ larga  rispetto ad oggi, con un passo di 30 mm in piu’ ma soprattutto una  posizione di guida abbassata di 35 mm cosi’ da offrire una  maggiore sensazione di ospitalita’ e sicurezza sia per conducente  e passeggeri. In barba ai suoi quarant’anni, Civic si presenta in  grande forma nella configurazione a cinque porte. Nasce in Europa  da Honda UK Manufacturing, a Swindon, e sara’ esportata in tutto  il mondo. Per adeguare la fabbrica al debutto della novita’, la  Casa nipponica (che recentemente ha tagliato il prestigioso  traguardo di 100 milioni di veicoli venduti globalmente dal 1963)  ha investito 270 milioni di Euro in nuove tecnologie e processi di  assemblaggio. Le novita’ principali sulla Civic riguardano la  meccanica: abbiamo subito apprezzato la guida, la manovrabilita’,  il funzionamento dello sterzo oltre alla qualita’ degli interni e  delle finiture. Ora ci sono 48 litri in piu’ per la capienza del  bagagliaio di 478 litri.

All’aumento della rigidita’ torsionale (52%) corrisponde una massa  complessiva piu’ leggera (16 kg in meno) mentre i miglioramenti in  termini di rigidita’ e design hanno attutito rumori e vibrazioni.  Dinamica e agilita’ sono state migliorate grazie alle nuove  sospensioni con il centro di gravita’ ribassato consentendo di  avvicinare la posizione di guida al fondo stradale per  un’esperienza positiva al volante. Il sistema di servosterzo  elettronico EPS consente invece una maggiore reattivita’  istantanea e una precisione maggiore. Grazie al sistema di  stabilita’ elettronica AHA (Agile Handling Assist) si puo’  adattare la vettura al manto stradale e allo stile del driver.

A  livello di motori ci sono il benzina turbo VTEC da 1.0 (129 cv) e  1.5 litri (182 cv), abbinati ad un cambio manuale a sei rapporti  o, in alternativa, ad un automatico a variazione continua CVT. A  fine anno la gamma, poi, si completera’ con il diesel 1,6 litri.  Civic recita da sempre un ruolo chiave nel consolidamento di Honda  a livello mondiale e i numeri relativi all’ultimo triennio lo  dimostrano ampiamente: viene commercializzata in oltre 620 mila  esemplari l’anno. Ha trainato i volumi della Casa giapponese anche  in Europa, dove lo scorso anno Honda e’ cresciuta del 20,8% (piu’  di ogni altro marchio), e in Italia dove le vendite sono  raddoppiate.

Civic sfidera’ le concorrenti del segmento C che nel  nostro Paese e’ in netta ripresa e che quest’anno varra’ oltre 300  mila unita’, il 90% delle quali sono a cinque porte, categoria  dove arriva appunto la Civic. Secondo il Direttore Generale di  Honda Italia, Alessandro Skerl, l’obiettivo 2017 e’ superare le 10  mila vetture (80% ai privati), di cui circa 3.000 targate Civic. A  breve la gamma Civic sara’ ampliata con il debutto della quattro  porte e della sportiva Type R che ammireremo in anteprima al  Salone di Ginevra. Honda Italia e’ tra l’altro leader nella  soddisfazione dei concessionari e seconda nella customer  satisfaction. Una world car, la Civic, descritta, in ogni  dettaglio, dal Chief Engineer e Global Project Leader, Mitsuru  Kariya. Secondo l’Assistant Large Project Leader del modello,  Hideki Matsumoto, la nuova Civic e’ stata sviluppata in diverse  regioni globali per creare un veicolo  capace di soddisfare le esigenze dei clienti europei. “Non mancano  tecnologie riprese dalla Formula 1 come le valvole di scarico  riempite di sodio e un tunnel di raffreddamento toroidale  all’interno dei pistoni che consentono di portare fino a 10:1 e  10,6:1, il rapporto di compressione ottimizzando le prestazioni” –  ha sottolineato Alessandro Skerl numero uno di Honda Motor  Italia. sospensioni anteriori MacPherson con braccio  inferiore a L e posteriori Multilink indipendenti e vetri ad  isolamento acustico. Molto discretta in fatto di decibel. I  sistemi di sicurezza sono al top (Honda punta, a ragione, a  conseguire le cinque stelle Euro Ncap) e in questo ambito spicca  l’Honda Sensing che combina radar con le telecamere.

Nella parte  superiore della console centrale svetta un display touch-screen a  colori da sette pollici Honda Connect 2 con funzioni di  infotainment e di controllo del climatizzatore. Il sistema  consente l’integrazione smartphone totale attraverso le app Apple  CarPlay e Android Auto. Ed ancora il sistema Honda Sensing,  pacchetto completo che comprende il sistema di frenata a riduzione  impatto, la segnalazione di collisione anteriore, la segnalazione  del cambio di corsia involontario, la segnalazione dell’abbandono  e il mantenimento della corsia nonche’ il controllo della  velocita’ di crociera ed il riconoscimento dei segnali stradali.  Un test di guida positivo con entrambi i propulsori a benzina  disponibili a livello di comfort, di prestazioni, di sicurezza.  (ITALPRESS).

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


Tourgest_728x90
OfficineDelTurismo_728x90

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.