M5S: “Ex province, quattro leggi e ancora non va, altra modifica…”

0
491
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“Governo regionale e maggioranza hanno  immobilizzato la Sicilia per quattro anni con quattro leggi sulle ex  province approvate a colpi di maggioranza. Oggi scopriamo che non c’è  fretta e vogliono spostare tutto al 29 ottobre del 2017, stesso giorno delle elezioni regionali. Come dire, meglio il caos che la chiarezza”. E’ netta la posizione del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle  all’Assemblea regionale siciliana sulla possibilità di far slittare le elezioni di secondo livello per Città metropolitane e i Liberi  consorzi. “La riforma delle ex province naufraga ancora e lo fa  clamorosamente a causa della bramosia di poltrone” denunciano i  pentastellari.

“Non ci appassiona il tema del tipo di elezione – dicono i  parlamentari del M5s -, ma a questo punto vorremmo che si spiegasse ai siciliani dove questa sgangherata maggioranza vuole portare la nostra  regione. Per quattro anni ci hanno ammorbato tutti dicendo che la loro era la migliore riforma delle ex province d’Italia, poi si sono fatti  calare da Roma il recepimento della legge Delrio e adesso gridano alla necessità di cambiare la legge perché così non va”.        (Loc/AdnKronos)

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.