Musumeci: province, riforma fallita. Serve “controriforma”

2
658
Banner gennaio 2017 Image Banner 728 x 90


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Ormai e’ chiaro a tutti. La riforma delle Province voluta dal centrosinistra in Sicilia e’ stata un fallimento. Restituiamo la guida delle Province ai presidenti eletti dal popolo”. Lo scrive in una nota l’esponente dell’opposizione all’Ars Nello Musumeci con un appello alla maggioranza di centrosinistra che lo scorso anno ha votato a Palazzo dei Normanni la riforma dell’ente intermedio, stabilendo la elezione di secondo grado. “Da tre anni – sottolinea – le Province sono condannate alla paralisi, dalla viabilita’ alla edilizia scolastica superiore, fino ai servizi per studenti disabili, mentre persino lo stipendio per i dipendenti e’ diventato quasi una chimera. Si torni all’Ars a votare la controriforma, ossia la elezione diretta del presidente con il coinvolgimento del popolo. L’unico modo – spiega ancora Musumeci – per tagliare le unghia ai partiti bramosi di potere che sono tornati ad occupare le istituzioni mentre mai come adesso serve far sentire la gente protagonista delle proprie scelte”. (ITALPRESS). dp/com 10-Gen-17 19:29 NNNN

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


Tourgest_728x90
OfficineDelTurismo_728x90

2 Commenti

  1. Musumeci afferma che “La riforma delle Province voluta dal centrosinistra in Sicilia e’ stata un fallimento.”. Il fallimento in questione nel Paese delle meraviglie, stranamente non meraviglia il popolo siciliano in particolare, quale parte lesa ed offesa da un sistema politico fallito che crea fallimenti……da rottamare.

  2. IOPPOLO: conosco Musumeci, suo fraterno amico. A lui come ad altri ho sottoposto il mio pacchetto per la Revisione dello Statuto, lui ha accettato di inserire il punto nel suo programma elettorale salvo poi quando è uscito non averlo visto. Una solenne presa in giro. Assieme ad amici avevamo promesso a chi accettava il punto un sostegno politico che poi noi abbiamo ritirato. Non c’è verso di assumere questa grossa responsabilità. Perché è chiaro che Revisione alla Catalana, ma sappiamo fare di meglio, vuol dire assunzione di responsabilità in ogni senso. Il programma prevede far lasciare alla Sicilia l’ultimo posto tra le Regioni italiane per salire ai primi posti, avendone le potenzialità. Detto ovviamente in modo molto semplice. Il suo pezzo mi ha dato lo spunto per inviarLe queste note. Unisco i miei 5 punti:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.