Palermo messicano, indonesiano, arabo: frottole?

0
1036


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Il Catania Calcio è tradizionalmente vicino al Sud America, la patria dei rossazzuri è l’Argentina: da lì sono arrivati i campioni (ed i brocchi), da lì continuano ad arrivare le novità, vere o inventate sul futuro degli etnei. Il Palermo, invece, non ha una bandiera da sventolare. Mostra una certa preferenza verso il Medio Oriente, gli emirati arabi, gli sceicchi e qualche califfo, ma questo non vuol dire niente. Quest’anno, per esempio, ci sono state le incursioni messicane e indonesiane, mentre sono scomparsi gli sceicchi.

Fra la società catanese e quella palermitana, ci sono differenze di fondo. Gli etnei hanno fatto affari, con gli argentini, ed il flusso di giocatori (perfino di qualche tecnico), è stato ininterrotto, mentre gli sceicchi non hanno mai messo piede seriamente in Sicilia, sia nel pallone che altrove. Ogni tanto si fanno vedere al largo delle coste con i loro yacht megagalattici, osservano con potenti cannocchiali le nostre città, si soffermano quando sono incuriositi e continuano il loro periplo dell’Isola, prima di passare alla Sardegna o altrove.

Negli ultimi giorni, tuttavia, deve essere scattato qualcosa nei dintorni di viale Del Fante a Palermo: le voci di attenzioni ricorrenti di magnati stranieri si sono rincorse senza ricevere conferme. Da dove partono e perché conquistano le piazze mediatiche?

Il Palermo non attraversa il suo momento migliore, Maurizio Zamparini non è un uomo paziente: scalpita, s’arrabbia, cerca colpevoli e alternative. È un modo, non l’unico, per dare sfogo alle insofferenze, alle ansie, al bisogno di reagire al periodaccio. La notizia, pur priva di fondamento, del Palermo “scaricato” dal patron, non migliora lo stato d’animo, provato, di Iachini e i suoi prodi.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.