“Notte al museo”, al Salinas di Palermo, rassegna di musica elettronica e multimedialità

0
13


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“Notte al museo”. Il Museo Archeologico Antonino Salinas di Palermo, aprirà anche in notturna, dal 6 luglio al 30 agosto nei weekend, con uno nuovo spazio di interesse culturale e ricreativo. Cafè Culture Concept Store, ideato e realizzato da CoopCulture, in collaborazione con la direzione del Museo Salinas, approda anche al Museo Salinas di Palermo, dopo la recente apertura di Palazzo Merulana a Roma. Uno spazio polifunzionale, un prolungamento di piazza Olivella, pensato per accogliere piacevolmente i visitatori, avvicinarli all’arte, alla cultura concedendogli momenti di relax, di lettura, di confronto e ancor più, facendogli assaporare le eccellenze gastronomiche locali. Un percorso artistico pensato per offrire un’esperienza gradevole e polivalente verso un’offerta culturale al passo con i tempi e di ampio respiro transnazionale. Non solo caffetteria, bookshop,welcome point o hub per realizzare progetti culturali, ma qualcosa din più. “Il nuovo Cafè Culture, di ultima generazione, con WiFi Zone, di CoopCulture a Palermo, nell’anno Europeo del Patrimonio e soprattutto nell’anno di Palermo Capitale Italiana della Cultura- dichiara il direttore di CoopCulture, Letizia Casuccio – “è in linea con il lavoro di CoopCulture che già da alcuni anni si sta orientando verso la gestione integrata degli spazi culturali, che avvicinano i cittadini all’arte e centri di interesse civico. Con un angolo bistrot, pensato con Illy, dove poter assaggiare prodotti a Km 0, strettamente legati al territorio e i piatti pensati esclusivamente per il Cafè da Freschette, dalla pasticceria Costa, Panificio Graziano, La Drogheria, i Cuochini, accompagnati dai vini Tasca d’Almerita e Baglio di Pianetto. WiFi Zone e un angolo bookshop dove trovare, oltre alle pubblicazioni più interessanti legate al mondo dell’arte, anche i lavori delle case editrici locali; pezzi particolarissimi di artigianato locale, merchandising originale, e prodotti di Libera Terra provenienti dai terreni confiscati alla mafia”. Il Cafè Culture Concept Store aprirà al pubblico giovedì 28 giugno alle 21, e per l’occasione inaugurale si potrà assistere anche a un Videomapping, che racconterà le ricche collezioni d’arte punica e greca del Museo. “Non solo Istituzione Museale dove si espone, ma luogo di partecipazione, aggregazione dove si produce, dove si ascolta musica e dove si incontrano tante forme di Arte e cultura. Aperto alla città, soprattutto alla comunità di riferimento oltre ai turisti. Un’idea innovativa, quella di VideoMapping, che possa incentivare tutti  i cittadini e le fasce socio-culturali – spiega il direttore del Museo, Francesca Spatafora, a Siciliainformazioni- ad ammirare le ricche collezioni archeologiche, e a trascorrere momenti piacevoli, di incontro, di sapori e tradizioni della nostra terra”. L’installazione, ‘InLumina’, in collaborazione conOddAgency, proietterà un racconto narrativo, e per immagini, della collezione del Museo e dei suoi pezzi più importanti, a partire dalla maschera della Gorgone del Tempio C di Selinunte esposta nella nuova Agorà. Dopo il successo di Al-azîz, il videomapping alla Zisa, i creativi di Odd Agency, ripropongono un grande evento inedito e aperto alla città. Una rassegna di musica elettronica e di rappresentazioni multimediali che animeranno il chiostro di ingresso del Museo. Le musiche e le illuminazioni saranno l’elemento unificante e conviviale della performance. La suggestiva atmosfera favorirà la voglia di stare insieme, il piacere di chiacchierare e bere qualcosa approfittando di uno spazio restituito alla collettività, ma anche di usufruire delle visite guidate notturne del museo. Verranno utilizzate alternativamente proiezioni architetturali, proiezioni olografiche, effetti tridimensionali, illuminazioni artistiche, installazioni luminose ed elementi scenografici. Una selezione di musica elettronica studiata per esaltare la rappresentazione e rendere avvincente l’esperienza del pubblico sarà curata dal dj palermitano Giorgio Lo Bosco. Ulteriore risorsa e arricchimento per il pubblico di visitatori, lo spettacolo di Videomapping, unirà insieme cultura e intrattenimento di qualità con immagini storico-artistiche della Sicilia, che illumineranno, le mura del seicentesco Complesso Monumentale Salinas, già Casa dei Padri Filippini, una delle istituzioni dedicate all’archeologia più antiche dell’isola, restituito a nuova vita nell’estate 2016 dopo una ristrutturazione durata 5 anni.“Notte al museo” prolungherà l’apertura fino a mezzanotte e non solo, per i prossimi mesi è inoltre previsto un ricco programma di eventi e rassegne. “Con le aperture notturne facciamo un ulteriore passo in avanti verso quell’offerta culturale di respiro internazionale che stiamo progettando per i nostri siti-aggiunge l’assessore regionale ai Beni culturali e all’Identità siciliana, Sebastiano Tusa-e che mira ad adeguare i Musei siciliani agli standard europei con un’attenzione particolare alle nuove forme e modalità di fruizione”. Tra i musei e i siti che ospitano gli eventi collaterali di Manifesta, la biennale d’arte contemporanea itinerante che da pochi giorni ha inaugurato la sua dodicesima edizione a Palermo, il Museo Archeologico Antonino Salinas è tra le mete più gettonate, non solo per la prestigiosa collezione archeologica e gli splendidi reperti, dal complesso scultoreo delle gronde leonine del tempio di Himera alle oreficerie della necropoli di Tindari, ma anche perché ospita, l’installazione di Marzio Merz, “Pittore in Africa”, la mostra “When Art became part of the Landscape. Chapter I” del giovane artista russo già pluripremiato, Evgeny Antufiev e la mostra, a cura di Giusi Diana, promossa dalla Collezione Maramotti per Manifesta12/collateral.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.