#IoSonoNelContratto, il voto online su piattaforma Rousseau per gli iscritti al M5s

0
28


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Oggi si è definito in tutte le sue parti il Contratto per il Governo del Cambiamento. Un contratto di governo che vincola due forze politiche a rispettare e fare quanto hanno promesso in campagna elettorale.

Dal blog 5 stelle un Di Maio esultante scrive:“Ci sono gli italiani in questo contratto. Ci sono io in quanto cittadino italiano. Ci sei tu qui dentro. Leggi questo contratto e sentiti parte di questa ondata di cambiamento che sta per infrangersi sulle speranze di chi voleva che tutto restasse così com’era e sentiti orgogliosamente italiano oggi perchè una nuova era sta per cominciare. La cosa più bella è che ognuno di voi, come me, oggi possa dire: #IoSonoNelContratto.

Per tutta la giornata di oggi, a partire dalle 10 e fino alle 20, saranno attive su Rousseau le votazioni sul contratto per il governo del cambiamento: nonostante Bruxelles, nonostante lo spread, nonostante critiche piuttosto forti su vari giornali nazionali.

“Sono soddisfatto di quanto abbiamo fatto e ringrazio ognuno di voi per essermi stato vicino in questi mesi” conclude Di Maio, e ringrazia tutti coloro i quali hanno preso parte al tavolo che in una settimana, in tempi record, l’hanno redatto: Alfonso Bonafede, Laura Castelli, Giulia Grillo, Danilo Toninelli, Vincenzo Spadafora, Daniel De Vito, Tommaso Donati e Rocco Casalino. Ringrazio anche la delegazione della Lega. Ringrazia anche gli attivisti che non si sono mai fermati.

Si, il contratto è definitivo, ma bisognerà decidere chi ne sarà l’esecutore. “Sono stati sciolti tutti i nodi sul contratto e nei prossimi giorni scioglieremo quello sul premier”. Un nodo non da poco se ad oggi non ha prodotto nessun risultato. Intanto Salvini ribadisce a sua volta che né lui né il collega Di Maio saranno premier. Oggi è probabile ci sia un nuovo vertice, mentre lunedì i due leader dovrebbero ritornare dal presidente della Repubblica Mattarella per sottoporgli il nome del candidato premier.

“Movimento 5 Stelle e Lega lanciano all’Europa un messaggio preoccupante, che sta determinando una frattura all’interno dell’Unione”: lancia l’allarme Enrico Giovannini, portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile ed ex ministro del lavoro del governo Letta. “C’è il rischio che si entri in rotta di collisione con l’Unione”. L’ex presidente dell’ISTAT sottolinea una frase del contratto di governo: “Mi ha colpito leggere che l’Europa deve tornare a occuparsi delle sue competenze esclusive, in vigore prima di Maastricht. Salvo poi proporre, in maniera contraddittoria, che deve farsi carico delle immigrazioni. L’Italia ha sempre spinto verso una maggiore integrazione,

e il fatto che torni indietro è un cambiamento epocale”.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.