Via Paganini, 7” di Myriam De Luca. La storia di Viviana, palermitana e infelice

0
560
Banner gennaio 2017 Image Banner 728 x 90


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Sanare le proprie ferite prendendosi cura degli altri, alleviando i loro mali. E’ questa la ricetta che offre la lettura del romanzo “Via Paganini, 7” di Myriam De Luca, edito da Spazio Cultura.

Myriam De Luca, al suo esordio, racconta una storia che, nei suoi tanti risvolti, tocca vari temi: il rapporto tra genitori e figli, la capacità e la voglia di scommettere su se stessi e di cambiare il corso della propria esistenza, l’amicizia, l’amore, sia come passione sentimentale tra un uomo e una donna che come trasporto verso il prossimo e forza motrice di ogni azione, la vecchiaia, la solitudine, la solidarietà tra gli uomini.

Protagonista del romanzo è Viviana, una ragazza palermitana poco più che ventenne che vive in un ambiente familiare decisamente ostile, ha un impiego per nulla gratificante in un contesto anch’esso arido, un fidanzato cui è legata da un amore che, per quanto sincero, non riesce a riempire i vuoti di un’esistenza in cerca dei valori più autentici simbiotici al suo intimo sentire. Soffocata da una realtà, soprattutto familiare, fredda e avversa, Viviana trova in sé la forza per ribellarsi a una routine quotidiana mortificante, recupera i suoi pochi risparmi e va a vivere a Torino. Lì, ripartendo da zero, affronterà a muso duro la vita, con una rinnovata energia che si moltiplica nel contatto mai epidermico con condizioni umane difficili ma ricche di pietas e di tenerezza: troverà altre occupazioni (a volte umili ma dignitose), altre relazioni, altri affetti e, soprattutto, scoprirà la sua vocazione a soccorrere gli altri, a immedesimarsi nei loro travagli, a lenire le loro sofferenze. La conquista di tale consapevolezza –conquista sofferta, attraversata da momenti di sconforto e di crisi causati anche da sopravvenute perdite e dalla rivelazione di verità sconcertanti – farà sì che quella che nelle sue intenzioni doveva costituire solo una tappa della sua vita diventi stabile approdo, meta definitiva.

“Via Paganini, 7” è quel che si suole definire un romanzo di formazione, ma lo è a suo modo, con un carico di buoni sentimenti che stridono con le attuali tendenze editoriali. La scrittura semplice e scorrevole (l’autrice si confronta con la narrazione in prima persona) e il sovrapporsi di vicende, anche inattese, invita a un’agevole e partecipe lettura.
Sono tanti messaggi che la De Luca ci trasmette con “Via Paganini, 7”, ma quello dell’amore per il prossimo inteso in senso autenticamente cristiano è il messaggio più forte, come rileva tra l’altro Vittorio Lo Jacono nella breve prefazione.

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.