Palermo, donna morta in casa, dopo due mesi fermato clochard

0
5


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Tutto era iniziato una notte di luglio quando una donna di 75anni è stata trovata morta nella camera da letto nel suo appartamento di via La Mantia a Palermo. A dare l’allarme erano stati i tre uomini che erano ospitati dalla donna , poi l’arrivo del medico che aveva constatato la frattura del bacino. Poi il silenzio per due mesi. Adesso è scattato il fermo per John De Matteis Galioto, 46 anni, un clochard palermitano accusato di avere ucciso Anna Maria La Rizza.

L’uomo e’ stato fermato ieri sera dagli agenti del commissariato Zisa con l’accusa di Omicidiopreterintenzionale aggravato dai futili motivi.

I sospetti su Galioto sono stati confermati da Giuseppe, uno dei tre senza fissa dimora indagati per la morte della donna che era amante dei gatti conosciuta da tanti alla Zisa. Al momento della morte in casa vi sarebbero stati De Matteis Galioto, Giuseppe e una terza persona. Il racconto di Giuseppe ha confermato gli indizi degli investigatori che hanno fatto anche intercettazioni telefoniche. Secondo quanto accertato dai poliziotti John De Matteis Galioto avrebbe dato uno schiaffo violento alla donna che e’ caduta dal letto lesionandosi il bacino. La donna e’ stata lasciata dai tre moribonda ed e’ poi deceduta in casa.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.