Caringella nel suo libro spiega la corruzione ai giovani: “ Norme efficaci ma occorre la Cultura”

0
23


Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“ L’idea è nata dopo che una scuola di Milano ci ha chiesto insieme a Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, di affrontare in tema delicato come la corruzione. E devo dire sottolinea Francesco Caringella- presidente del Consiglio di Stato che il feedback è stato fin ora positivo. E ringrazio il questore di Palermo per l’opportunità di parlare ai ragazzi palermitani e in un luogo delle istituzioni. Lo Stato siamo noi e non si combatte la corruzione solo con le normative bensì con la Cultura”.

È iniziato così il dibattito nel chiostro della Questura, sul libro “ La corruzione spiegata ai ragazzi che hanno a cuore il futuro del Paese” edito Mondadori e scritto a due mani da Caringella e Cantone. Diverse le scuole che hanno partecipato all’incontro moderato dal giornalista de Sole24ore Alessandro Galiberti.

A partecipare al confronto serrato il professore Bontempo: “ Noi da insegnanti ci confrontiamo con le famiglie e dobbiamo proporre dei modelli da seguire, soprattutto nei contesti difficili. Già copiare è una formula di corruzione. Sul termine onestà ci siamo scontrati con il gruppo scolastico perchè viene percepito con una devianza dilagantee ci siamo eesi conto che la corruzione e il suo concetto e la sua estrinsecazione dev’essere compresa e assimilata.

Nel libro racconta Galimberti a Palermo negli anni 50’ sono successi eventi quali il “ Sacco di Palermo” anche questo evento ha segnato la città e su come la popolazione ha conosciuto anche incoscemente la corruzione.

” Bisogna dire che la disonestà sottolinea Caringella porta alla mancanza di libertà. Il libro vuole spiegare che la corruzione è un male e fa male e rende invivibile l’Italia. Corruzione significa speculazione edilizia, morte negli ospedali, significa disoccupazione e significa un Paese senza futuro”.

Anche l’università italiana ha conosciuti genomeni di corruzione. “ Voglio raccontare di Lanzetta che effettua il primo trapianto mondiale della mano. Torna in Italia e sostiene un concorso e viene bocciato perchè specializzato. Noi facciamo ricorso sottolinea Caringella- e allora la riflesisone da fare è che insieme alla corruzione ospedaliera quella universitaria è la più grave. Se i migliori sono costretti ad andare via è assurdo, questo mutamento culturale è nel nostro interesse”.

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome:

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.